Tiziano Ferro, La prima festa del papà: il testo e il significato della canzone del cantautore di Latina tratta dall’album Il mondo è nostro.

L’album Il mondo è nostro, ottavo nella carriera di Tiziano Ferro, è per certi versi il più speciale della sua vita artistica. Il motivo? Si tratta del primo disco pubblicato dal cantautore dopo la paternità doppia che ha potuto avere dal 2022. Una paternità che a lungo, in Italia, gli è stata negata, e che oggi è la più grande gioia della sua vita. Non a caso, all’interno dell’album sono presenti tre canzoni dedicate a questo tema: una per la figlia, una per il figlio e una per l’essere padre. La prima festa del papà è il titolo di quest’ultima, ed è anche il secondo singolo tratto dall’album. Scopriamo insieme il significato del testo.

Tiziano Ferro presenta La prima festa del papà

Non è il brano più complesso, forse, della sua vita artistica. Con tutta probabilità è però il più sincero. In questa canzone Tiziano ha voluto mettere tutto se stesso, tutta la sua vita, il suo pensiero, la sua rabbia e la sua gioia. Scritto con Fabio De Martino, Francesco Gramegna e Massimiliano Pelan, è stato ispirato in realtà da una persona per lui davvero speciale: suo padre.

Tiziano Ferro
Tiziano Ferro

Lo ha confessato lo stesso artista ai microfoni di Verissimo: “Il giorno della festa del papà mio padre mi ha mandato un messaggio di auguri e a parte la potenzia di questa cosa, c’è un padre che fa gli auguri a te, figlio, quello che mi colpì fu una sensazione strana di disagio, come di sentirsi fuori luogo“. Di seguito il video con il testo di La prima festa del papà:

Il significato di La prima festa del papà

Proprio il messaggio del padre ha permesso a Tiziano di buttare giù un testo che tocca, a 360 gradi, il tema della paternità in molti aspetti. L’artista sottolinea il passaggio di consegne, da genitore a genitore, che gli ha voluto simbolicamente donare il padre. Ma non nasconde il senso di paura iniziale, legato anche al pregiudizio che ha accompagnato questa sua paternità.

Leggi anche -> Chi è e cosa fa Victor Allen, il marito di Tiziano Ferro

C’è una frase, in questo senso, che risulta eloquente e che sintetizza il sentimento che ha vissuto Ferro prima di potersi godere questa felicità: “Neanche ti sognavo, perché ti negavano a chi è come me“. Ma alla fine a prevalere è proprio questa voglia di godersi la più grande gioia che possa accadere nella vita, la possibilità di poter vivere per qualcun altro, come cantato dall’artista nel ritornello: “Io che mi vedo sempre poco importante però si può sognare anche da grande, e vivere per voi, non sarà certo difficile“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

strillo Tiziano Ferro

ultimo aggiornamento: 15-11-2022


Il significato di Universale, l’inedito di Aaron sulla necessità di trovare un rifugio nella propria vita

Bruce Springsteen e Taylor Swift insieme? L’incredibile apertura del Boss