Roby Facchinetti 'sogna' Lady Gaga per Rinascerò rinascerai

Roby Facchinetti e la canzone per Bergamo: “Il mio sogno? Farla cantare a Lady Gaga”

Roby Facchinetti ha parlato del successo della canzone Rinascerò, rinascera, inno per Bergamo in quest’emergenza Coronavirus. Ecco le sue parole a Fanpage.it.

Incredibile ma vero. L’Italia si è riscoperta più solidale che mai in questa drammatica emergenza Coronavirus, ed è riuscita a far volare in alto Rinascerò, rinascerai, la canzone inno scritta da Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio per Bergamo.

Con più di dieci milioni di visualizzazioni su YouTube in meno di una settimana, il loro può definirsi un vero successo. E un successo a fin di bene: tutti i proventi di questo brano sono infatti devoluti all’ospedale Papa Giovanna XIII di Bergamo. Anche per questo Roby non potrebbe essere più felice, e ha raccontato le sue emozioni in un’intervista a Fanpage.it.

Roby Facchinetti parla di Rinascerò rinascerai

Contattato da Fanpage, Roby ha ammesso che tutto quello che è successo nell’ultima settimana è inaspettato. Il brano sta avendo un grande riscontro in tutto il mondo, e il motivo è forse che la canzone è nata in un momento in cui c’era bisogno proprio di questo, di un inno alla vita.

Il pezzo sta avendo un’eco mediatica incredibile, è stata ascoltata in tutto il mondo, e questo ha fatto nascere un sogno in Facchinetti: farla cantare a un artista internazionale, magari traducendola in inglese. E l’ex Pooh ha già un grande nome in mente…

Red Canzian, Roby Facchinetti e Dodi Battaglia
Red Canzian, Roby Facchinetti e Dodi Battaglia

Roby Facchinetti ‘sogna’ Lady Gaga

Se si vuole sognare, bisogna farlo in grande. E allora ecco quale nome avrebbe individuato Roby per coverizzare Rinascerò, rinascerai: “Voglio sparare alto e dico Lady Gaga, che è anche italo-americana. Lei sarebbe perfetta. È un sogno, ma non si sa mai, sognare non costa niente. Però tu pensa come lei farebbe questo brano pianoforte e voce“.

Al di là dei sogni, l’artista è tornato anche sul momento drammatico che Bergamo sta vivendo: “La situazione è sempre surreale, è una città irriconoscibile. Ho letto una cosa bella e significativa che riguarda la nostra città, ovvero che è una città in ginocchio, ma forse lo è perché in ginocchio si prega meglio. Questa è l’immagine della mia città“.

Questo il video di Rinascerò, rinascerai:

ultimo aggiornamento: 07-04-2020