I dirigenti Rai hanno dichiarato che avrebbero voluto la presenza di Raffaella Carrà a Sanremo e all’Eurovision 2022.

Raffaella Carrà è stata un’icona della TV e della musica italiane. E lo sanno bene i piani alti della Rai che, apprezzando l’artista che era, l’avrebbero voluta sia a Sanremo che all’Eurovision 2022. Stefano Coletta, direttore di Rai 1, ha espresso tale desiderio a Quel che resta del giorno su RaiNews 24: “Il mio pensiero, solo mio, era di volerla sia a Sanremo che all’Eurovision 2022 ma non c’è stato tempo di poterci vedere, di poterci parlare”.

Raffaella Carrà
Raffaella Carrà

Raffaella Carrà all’Eurovision 2022 e a Sanremo: il pensiero di Stefano Coletta

Stefano Coletta, a Quel che resta del giorno su RaiNews 24, ha ricordato Raffaella Carrà e la sua straordinaria carriera. Il direttore di Rai 1, inoltre, ha rivelato che, dai piani alti della Rai, c’era la volontà di avvalersi della presenza della conduttrice, ballerina e cantante all’Eurovision Song Contest 2022 nonché alla prossima edizione del Festival di Sanremo. Ciò non potrà accadere, visto che la Carrà si è spenta all’età di 78 anni, ma la stima verso l’artista è più viva che mai nelle sue parole:

È la prima volta che lo dico: nell’ultimo mese le ho mandato vari messaggi tra cui l’ultimo per il suo compleanno il 18 giugno e in realtà ero ripartito alla carica perché ritornasse su Rai 1. Il mio pensiero, solo mio, era di volerla sia a Sanremo che all’Eurovision 2022 ma non c’è stato tempo di poterci vedere, di poterci parlare“. Poi aggiunge: “Oggi è un dolore non professionale, è un dolore umano. Perché negli anni di collaborazione ho trovato un’amica che aveva una caratteristica molto rara nel nostro lavoro: sapeva gioire del successo degli altri“.

Eurovision 2022: chi condurrà il contest?

Si era molto chiacchierato sul fatto di ingaggiare Raffaella Carrà per la conduzione dell’Eurovision Song Contest 2022 che si terrà in Italia, grazie alla vittoria dei Maneskin. Si dovrà pensare a un nome che possa sostituire il caschetto biondo più famoso d’Italia visto che ci ha lasciati prima che tutto ciò potesse accadere. La kermesse musicale si svolgerà a maggio prossimo, pertanto, c’è ancora un po’ di tempo per scegliere il conduttore dell’edizione dell’anno venturo.

La Carrà si occupò della conduzione dell’Eurovision Song Contest nel 2011 e, ora, sarebbe stata un’ottima occasione per calcare nuovamente quel palco. Raffaella è stata un’artista molto apprezzata in Europa e, in particolare, in Spagna dove le sue canzoni, in lingua spagnola, spopolarono e divennero famose.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 06-07-2021


Le migliori colonne sonore di Ennio Morricone

L’Italia conquista la finale di Euro 2020: il merito è (anche) di Raffaella Carrà