Born 2 Die è il secondo singolo, estratto dal nuovo album del cantante, intitolato Welcome 2 America, registrato nel 2010.

Born 2 Die è il secondo singolo dell’album Welcome 2 America, pubblicato postumo e realizzato da Prince nel 2010. La traccia è stata registrata come una sorta di rimprovero al Dr. Cornel West, che ha affermato che Prince “non era Curtis Mayfield“, secondo il direttore musicale di Prince, Morris Hayes. Welcome 2 America è in uscita il 30 luglio con Legacy. L’album di 12 tracce, registrato nel 2010, è il primo LP in studio completo uscito dal caveau di Prince da quando è morto nel 2016. All’inizio di quest’anno, la sua proprietà ha pubblicato, dapprima, la title track.

Prince
Prince

Prince, pubblicato Born 2 Die, secondo singolo di Welcome 2 America

Pubblicato il secondo singolo da Welcome 2 America, album che Prince realizzò nel 2010 e che non fu mai pubblicato, ma che vedrà la luce a partire dal mese di luglio 2021. Già è uscito il brano che dà il titolo all’album e ora arriva Born 2 Die, secondo singolo di questo lavoro discografico che contiene ben 12 canzoni inedite dell’artista scomparso nel 2016. Il video di Born 2 Die:

Quando ha realizzato la canzone, l’artista “stava guardando i video del suo amico Dr. Cornel West su YouTube“, secondo quanto riferisce Hayes in un comunicato stampa. “Durante un discorso, il dottor West ha detto:” Amo mio fratello Prince, ma non è Curtis Mayfield. “Quindi Prince ha detto:” Oh davvero? Vedremo’“. Per la realizzazione della canzone sono stati coinvolti il bassista Tal Wilkenfeld, il batterista Chris Coleman e i cantanti Shelby J., Liv Warfield ed Elisa Fiorillo.

L’uscita dell’album Welcome 2 America

Welcome 2 America ​​arriverà sulle piattaforme di streaming il 30 luglio, come annunciato ad aprile dalla tenuta del cantautore. Il disco “perduto” di 12 tracce sarà pubblicato tramite Legacy Recordings, una divisione di Sony Music Entertainment.

Per il suo annuncio originale, l’album è stato una “potente dichiarazione creativa che documenta le preoccupazioni, le speranze e le visioni di Prince per una società in cambiamento, prefigurando previdentemente un’era di divisione politica, disinformazione e una rinnovata lotta per la giustizia razziale“.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 06-06-2021


Jethro Tull, quattro concerti in Italia anche nell’estate 2021: le date

I Maneskin superano anche se stessi: I Wanna Be Your Slave supera Zitti e buoni nel Regno Unito