Pharrell Williams si difende in tribunale

Dopo Robin Thicke è toccato a Pharrell Williams testimoniare in tribunale per difendersi dalle accuse di plagio per il tormentone ‘Blurred Lines‘.

Pharrell Williams il vero produttore di ‘Blurred Lines‘, tormentone del 2013, ieri si è difeso in aula con una dichiarazione sensazionale. La sua ispirazione per il brano in questione è stata Miley Cyrus durante un incontro casuale in una stanza d’albergo.

Pharrell Williams ha spiegato tutto il processo musicale, e di come è arrivato a scrivere ‘Blurred Lines’. Entrando nei particolari, ha raccontato che la musica suonata insieme a Miley Cyrus, un mix di sonorità folk e groove sono state le vere ispirazioni per il brano incriminato. Ammettendo comunque che una certa somiglianza con il successo di Marvin Gaye ‘Gove to give it up’ è reale, ma  che non gli è mai venuto in mente il pezzo di Marvin Gaye nè durante la stesura del pezzo tanto meno durante la registrazione di ‘Blurred Lines’. L’ex N.E.R.D. ha terminato la sua difesa dichiarando che non si sarebbe mai permesso di tradire uno dei suoi idoli.

Pochi giorni fa Robin Ticke, l’altro parziale ideatore del brano, per scagionarsi davanti alla corte e ai figli del re della Motown ha eseguito dei medley di U2 Beatles e Bob Marley per sottolineare la somiglianza di accordi e melodie tra brani di diversi generi musicali.

Il processo dovrebbe terminare entro la settimana.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 05-03-2015

Redazione Notizie Musica