Ozzy Osbourne, ex frontman dei Black Sabbath, rivela di aver ricevuto la diagnosi di Parkinson nel lontano 2003.

Ozzy Osbourne ha dichiarato di aver saputo di essere malato del morbo di Parkinson nel 2003, anche se ha reso pubbliche le sue condizioni di salute solo il mese scorso.

Nonostante qualche lieve miglioramento, ha promesso di riprendere quanto prima il tour d’addio, appena si sentirà pronto.

Non sto morendo di Parkinson. Ci ho lavorato per gran parte della mia vita. Ho imbrogliato la morte tante volte. Se domani leggessi, ‘Ozzy Osbourne non si è svegliato questa mattina’, non diresti ‘Oh mio Dio!’. Diresti, ‘Beh, alla fine se lo è preso“, queste le sue parole.

Ozzy Osbourne, la diagnosi di Parkinson arrivata nel 2003

Anche se ha annunciato di avere il morbo di Parkinson solo poco tempo fa, la diagnosi è arrivata nel 2003. Ciononostante, Ozzy non si è fatto abbattere dalla patologia, anzi.

Ha rivelato che la terapia fisica è stata significativamente utile, ma che – come effetto negativo – i suoi farmaci possono causare perdita di memoria a breve termine.

Non posso lamentarmi“, ha riflettuto il 71enne. “È stata una carriera incredibile, interessante. Le persone mi hanno liquidato molte volte, ma sono sempre tornato e tornerò anche da questo. Quando? Non lo so. E sul tornare ad esibirsi dal vivo dice: “Non voglio tornare là fuori finché non sono pronto“.

Il video di Under The Graveyard:

Ozzy Osbourne, un sequel di Ordinary Man

Il Times ha riferito che Osbourne stava già pensando a un seguito del suo nuovo album Ordinary Man, che uscirà il 21 febbraio 2020.

In precedenza, l’ex frontman dei Black Sabbath aveva dichiarato che la musica era stata assemblata in quattro giorni.

“Mi è venuta in mente una canzone al giorno” e ciò è accaduto mentre lavorava con il bassista dei Guns N ‘Roses, Duff McKagan, il batterista dei Red Hot Chill Peppers, Chad Smith e il produttore Andrew Watt.

Ozzy Osbourne
Ozzy Osbourne
TAG:
Ozzy Osbourne people

ultimo aggiornamento: 13-02-2020


Roger Waters: “Gli Stati Uniti non sono il paradiso, ma l’inferno”

Levante, messaggio criptico su Instagram: è per Diodato?