Mr Rain: dal rifiuto a X Factor a fenomeno da disco d’oro

Mr Rain è diventato uno dei più brillanti fenomeni dell’hip hop: ecco la storia di un ragazzo che ha avuto fede in se stesso.

Credere nel proprio talento è sempre qualcosa di straordinario e tutto sta nel non arrendersi: deve essere stata questa la filosofia che ha spinto Mattia Balardi, meglio noto come Mr Rain, che ha cominciato la sua carriera con un clamoroso rifiuto. La produzione di X Factor lo aveva notato su YouTube, dove Mr Rain aveva postato dei brani, e lo aveva chiamato per fare dei provini. I provini erano andati benissimo, tanto che il rapper era stato inserito ufficialmente nella squadra per i live.

Lui, però, ha deciso di rifiutare la proposta di X Factor, con una mossa che a molti è sembrata “suicida” e che invece è stata vincente.

All’epoca Mattia (che si era presentato in duo con Osso) aveva dichiarato:

“Abbiamo rinunciato perché una volta entrati non avremmo più potuto fare ciò che abbiamo fatto e che stiamo facendo tuttora, cioè caricare video su Youtube e pubblicare canzoni nuove. Non volevamo ‘venderci’ a loro per due anni, non abbiamo capito dove fosse la cosa positiva nell’entrare a X Factor. Abbiamo scelto l’opzione più difficile ma più giusta per noi”.

Il disco d’oro

Da quel giorno del 2013 il rapper ne ha fatta tanta di strada, ma solo con le sue gambe. Senza etichette, producendo da solo le sue basi e addirittura girando i suoi video, è riuscito ad ottenere un successo straordinario.

Il suo video “Carillon”, scritta in seguito a un delicato intervento subito, ha ottenuto 7,5 milioni di views, una vera rarità per chi è indipendente. Le vendite del suo album “Memories” sono andate benissimo, così come quelle del singolo “Carillon” che ha ottenuto il disco d’oro per le 25.000 copie digitali vendute.

“Vi presento il primo disco d’oro da indipendente.
Scritta/Prodotta interamente dal sottoscritto senza nessun tipo di etichetta/major alle spalle🤘🏻
Grazie di cuore ragazzi…”

Una storia che insegna

Quella di Mr Rain, che ha scelto questo nome perché è ispirato dai giorni di pioggia, è una storia che insegna molto: quando si è sicuri del proprio talento e di quello che si può dare, non servono necessariamente i talent (che spesso ti fanno finire nel dimenticatoio). Ciò che conta è la passione e l’impegno con cui ci si mette a lavorare!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-11-2016

Caterina Saracino