È morto Michael Lang, l’organizzatore del Festival di Woodstock: aveva 77 anni e da tempo era malato.

Un tremendo lutto ha colpito il mondo della musica: è morto Michael Lang, un nome inciso per sempre nella storia. Era stato infatti l’ideatore e organizzatore del più epico evento musicale di tutti i tempi, il Festival di Woodstock nel 1969. L’uomo si è spento a 77 anni all’ospedale Sloan Kettering di New York. A confermarlo è stato il suo rappresentare e amico di famiglia Michael Pagnotta, che reso nota anche la causa del decesso: un brutto male tenuto nascosto a lungo.

È morto Michael Lang

Difficilmente l’organizzatore di un concerto o un evento musicale può rimanere nel cuore dei fan quanto un musicista. Ma Lang ci era riuscito, diventando una leggenda vivente proprio grazie al Festival di Woodstock, una kermesse in grado di cambiare per sempre non solo la musica, ma la cultura negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

Concerto
Concerto

Purtroppo a ucciderlo in questi giorni è stata una rara forma di linfoma di Hodgkin con cui combatteva da diverso tempo. Lang non aveva reso noto la sua malattia, se non alle persone più vicine a lui.

Chi era Michael Lang

Vulcanico e rivoluzionario, aveva già dato vita a un festival importantissimo un anno prima a quello di Woodstock, il Miami Pop Festival. Ma la sua più grande impresa fu l’organizzazione proprio dell’evento di New York insieme a John Roberts, Joel Rosenman e Artie Kornfeld. Tre giorni di pace e musica, fu il claim dell’evento, capace di radunare a Bethel, alle porte della Grande Mela, 400mila spettatori grazie a nomi del calibro di Jefferson Airplane, Who, Jimi Hendrix, Crosby, Stills, Nash e Young e tantissimi altri artisti storici.

Lang riuscì a ideare e organizzare Woodstock quando aveva solo 24 anni, cambiando per sempre la storia e anche la propria vita. Dal 1969 in avanti il suo nome è stato infatti sempre accostato a quello dell’evento di Bethel. Al di là del Festival, nella sua carriera ebbe però modo di organizzare anche tante altre manifestazioni, tra cui tour americani di superstar come Bruce Springsteen, Prince, e più recentemente Linkin Park.

Di seguito un breve video sull’evento musicale più importante della storia:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-01-2022


Amanda Lear operata al cuore: come sta la cantante francese

Orietta Berti, splendida annuncio: “Sarò di nuovo nonna”