Mario Venuti, Ma che freddo fa: il nuovo singolo del cantautore siciliano, per un progetto che rispolvera i classici in una nuova veste.

Mario Venuti riparte dalle origini. L’artista ripropone i mondi musicali del passato, e inizia da un classico di Nada, Ma che freddo fa. Lo fa però in un modo unico e tutto suo, unendo la nostra tradizione melodica al sound tipico del Brasile. Un esperimento coinvolgente che lo porta a riproporsi sotto una nuova luce.

Mario Venuti, Ma che freddo fa: la versione samba

Erano gli anni Novanta e, dopo aver chiuso il capitolo Denovo, Venuti si presentava da solista con Fortuna, un brano che aveva entusiasmato tutti, anche i Brazilian Love Affairs, che scelsero di realizzarne una cover portoghese. E proprio da quel sound unico e quell’esperienza ha scelto di ripartire il cantuatore siculo.

Mario Venuti
Mario Venuti

Ecco perché ha scelto di intingere i classici italiani nel sound samba-pagode tipico del Sud America, a partire da Ma che freddo fa, portata al successo da Nada nel 1969: “Le buone canzoni puoi rigirarle come vuoi, rimangono belle, ma sfido chiunque ad aver mai pensato a un samba per questo successo di Nada“.

I 45 giri di Mario Venuti

Il singolo, distribuito dal 7 maggio, è il primo dei quattro 45 giri ad edizione limitata e aautografati che fanno parte del progetto più ampio del cantautore siciliano. Le quattro copertine dei vinili daranno vita a un’opera d’arte da collezione, omaggio a Carmen Miranda e al movimento tropicalista. Un motivo in più per acquistarli tutti, dando un sostegno concreto al mondo dell’arte e alla musica di Mario Venuti, un artista che ha scritto pagine importanti di storia della nostra musica. Ecco il video di Ma che freddo fa:

TAG:
mario venuti

ultimo aggiornamento: 07-05-2021


Anna Tatangelo incanta nel video di Serenata

I Coldplay ci fanno guardare il cielo con il nuovo singolo Higher Power