I Maneskin hanno conquistato posizioni di rilievo in tutta Europa, compreso il Regno Unito, tranne in Francia: ecco i risultati della band.

I Maneskin hanno conquistato l’Europa intera e mezzo mondo… ma non la Francia! Dopo aver vinto l’Eurovision 2021, la loro Zitti e buoni ha ottenuto una visibilità senza precedenti per una canzone italiana. Il brano è riuscito a entrare in top 10 nella Global Chart di Spotify, ha raggiunto un picco anche nella classifica UK dei singoli, di fatto diventando una delle canzoni italiane più ascoltate di sempre. Solo in un paese il pezzo stenta a decollare. Ovviamente, in Francia.

Maneskin, Zitti e buoni: i risultati in Francia

Il successo di Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan è straordinario. Grazie alla vittoria dell’Eurovision, anche altri brani sono arrivati in posizioni di riguardo nella gran parte dei paesi europei. Tra tutte I Wanna Be Your Slave, altra canzone che si sta imponendo all’estero, complice il testo in inglese. Solo un paese non riesce ad accettare il sound della band, la Francia arrivata seconda con Barbara Pravi.

Damiano David dei Maneskin
Damiano David dei Maneskin

Nonostante tradizionalmente in Francia gli artisti italiani siano abbastanza ascoltati e apprezzati, Zitti e buoni non riesce a raggiungere la top 100. Nell’ultima settimana si è fermata alla 109esima posizione, molto lontana dai risultati ottenuti negli altri paesi. Probabilmente un risultato negativo frutto anche delle polemiche sterili sull’uso di droga in diretta da parte di Damiano, anche se va sottolineato come la stessa Voilà di Pravi non sia riuscita a sfondare, arrivando per il momento al 74esimo posto.

Maneskin: successi in tutta Europa

Se in Francia non si riesce a sfondare, in altri paesi il successo è addirittura superiore a quello nel nostro paese. Basti pensare alla Lituania, che ha portato ben 7 pezzi dei Maneskin nella top ten di Spotify. In generale, l’intera Europa dell’Est sembra apprezzare il gruppo romano, con risultati eccellenti anche in Estonia, in Bulgaria, in Lettonia, Ungheria e Russia. Ma anche la Scandinavia conferma la sua tradizione rock, come testimoniato dalle classifiche di Finlandia e della lontana Islanda. Un successo che ha permesso alla band di entrare in tabellone in alcuni dei festival più importanti al mondo. Di seguito il video di Zitti e buoni:

Riproduzione riservata © 2021 - NM

Maneskin strillo

ultimo aggiornamento: 31-05-2021


Clementino rifà i Maneskin: la versione di Zitti e buoni firmata da Clemeskin

John Bonham: cinque cose da sapere sul batterista dei Led Zeppelin