Liberato, nuovo concerto al Viva Festival: ecco la data

Perché i Green Day si chiamano così?

Il cantante senza volto, Liberato, ha annunciato un nuovo live. Dopo i 20mila di Napoli, sarà un nuovo successo di pubblico?

Senza dubbio Liberato non rientra nel novero degli artisti più comunicativi. Il suo pubblico sa bene di non potere avere con lui il rapporto virtuale instaurato con altri cantanti. Quando però decide di fare un annuncio, la risposta che ottiene è fantastica. Con poche parole è riuscito a trascinare ben 20mila ragazzi presso il lungomare di Napoli: arrivo in barca e concerto esaltante a volto coperto.

Un successo che va oltre i confini del capoluogo campano, come dimostra il concerto dello scorso anno a Torino. E adesso il cantante, che aveva già annunciato che a giugno sarà a Milano, a luglio sarà in Puglia a Locorotondo, dove sarà possibile vederlo, per così dire, ovviamente.

Il nuovo concerto di Liberato: destinazione Puglia

Un concerto al mese per Liberato, che limita le proprie esposizioni e continua ad alimentare le leggende intorno alla sua reale identità. In molti si recano ai suoi concerti per il piacere di ascoltarlo, ma tantissimi sono a caccia dello scoop dell’anno, provando a scattare la foto vincente che possa rivelarne il volto o un dettaglio chiarificatore.

Dopo lo spettacolo dello scorso 9 maggio, Liberato sarà a Milano il 9 giugno. Un’altra data è stata però aggiunta quest’oggi al programma estivo. Sul profilo Facebook ufficiale del cantante è infatti possibile leggere poche parole, com’è nel suo stile: “Viva Liberato. Viva Festival”.  Il riferimento è al Viva Festival di Locorotondo, in Puglia, dove si esibirà il prossimo 6 luglio. Non sarà il solo a salire sul palco, con il programma dello show che prevede già Jamie xx, Arca e Sampha.

Liberato
Fonte foto: facebook.com/musiquebuffet

Chi è Liberato? Una nuova teoria

L’arrivo in barca di Liberato al suo ultimo concerto sul lungomare di Napoli, ha scatenato una nuova teoria sulla sua reale identità. Prima di arrivare, la sua piccola imbarcazione ha dovuto fermarsi al fianco di quella della polizia. Sulla stessa inoltre erano presenti sei persone, come sottolineato su Facebook da Diego Laurenti, ma soltanto in tre sono saliti sul palco.

La teoria è che si tratti in realtà di un gruppo di tre giovani carcerati, provenienti dall’istituto minorile di Nisida. Il fenomeno Liberato farebbe dunque parte, secondo questa teoria, di un progetto di riqualificazione, concedendo ai ragazzi delle uscite controllate. Il fatto che in Italia Liberato abbia in programma tre date in 3 mesi, ha inoltre avvalorato questa teoria. Tra i commenti dell’ultimo post è possibile leggere: “Liberato ha il permesso una volta al mese da Nisida?”. In tanti però fanno notare che il mese prossimo sarà a Milano e Barcellona. Teoria sfumata? Vedremo.

Fonte foto: facebook.com/musiquebuffet

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 18-05-2018

Luca Incoronato