Stevie Ray Vaughan, le canzoni migiori: da Change It a Love Struck Baby, i brani più rappresentativi della discografia del chitarrista americano.

Stevie Ray Vaughan ha diretto la sua band, i Double Trouble, per alcuni anni prima che arrivasse la sua grande occasione del chitarrista. Quello che ha creato definisce il suo status di ribelle blues di nuova generazione. La maggior parte della gente ha ascoltato Vaughan – per la prima volta -nell’elegante album di David Bowie del 1983, Let’s Dance, ma ciò non ha relato Vaughan allo stato di sideman permanente, tanto da ispirarlo a spingere con successo la sua carriera.

Invece di continuare con il tour di accompagnamento, si concentrò – invece- sul suo progetto Texas Flood, che divenne anche un successo rispettabile. Mentre gli anni ’80 andavano avanti, Vaughan superò problemi personali per pubblicare una serie di album che mettevano in evidenza le sue influenze blues, R&B e legate a Jimi Hendrix.

Jimmie Vaughan registrò l’album Family Style con il fratello Jimmy dei Fabulous Thunderbirds, prima che la carriera di Stevie Ray fosse interrotta quando morì in un incidente in elicottero. Vaughan aveva solo 35 anni. Negli anni trascorsi da quella tragedia del 27 agosto 1990, la fama di Vaughan è cresciuta sempre di più, tanto che – nel 2015 – è entrato a far parte della Rock of Roll Hall of Fame.

Stevie Ray Vaughan
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/stevierayvaughan

Stevie Ray Vaughan, le canzoni più amate

Iniziamo la nostra lista con Change It, canzone presente nell’album Soul to Soul del 1985. Change It potrebbe essere la traccia dell’artista per antonomasia. Il suo rimbalzo ritmico rimbalzante, le pause pungenti di Stevie Ray e la voce perfettamente distinguibile. In questo modo, Change It contiene tutti gli ingredienti principali che hanno reso Stevie Ray Vaughan un talento così raro e, fino ad oggi, inimitabile.

Il video di Change It:

Passiamo a Pride and Joy, brano contenuto nell’album Texas Flood, pubblicato nel 1983. Un altro brano blues di Stevie Ray Vaughan, che arrivò nella Top 20 di Billboard.

Il video di Pride and Joy:

C’è, poi, Cold Shot, canzone contenuta nell’album Couldn’t Stand the Weather del 1984. La melodia trasmette con successo la sensazione di una relazione amorosa in crisi, che non poteva riprendersi con qualche bicchierino di tequila.

Il video di Cold Shot:

Stevie Ray Vaughan: Look at Little Sister e Love Struck Baby

Menzioniamo, poi, Look at Little Sister, brano contenuto nell’album Soul to Soul del 1985. Questa preziosa gemma – composta da Hank Ballard – è stata realizzata da SRV e dai Double Trouble, recentemente ampliata, con il pianista Reese Wynans.

Il video di Look at Little Sister:

Infine, citiamo Love Struck Baby, brano presente nell’album Texas Flood del 1983. Questo brano è caratterizzato un tono bizzarro della chitarra dell’artista, una agile ginnastica della tastiera (con solo un accenno alla pirotecnica selvaggia di cui era capace), da abbinare ai suoi caratteristici stili vocali. Non solo un progetto, ma un “progetto blues”, se vogliamo.

Il video di Love Struck Baby:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/stevierayvaughan

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 27-08-2021


Mahmood ed Elisa insieme nel nuovo singolo Rubini

Arena 60 70 80: lo spettacolare cast vintage del nuovo show di Amadeus