Lady Gaga: “Dopo lo stupro subito, soffro di una malattia mentale”

Lady Gaga, con la sua musica e il suo look, regala buonumore: eppure, la sua vita è stata segnata da un trauma che ha conseguenze ancora oggi.

Il passato di Lady Gaga è stato segnato da una violenza carnale, subita quando aveva 19 anni, le cui ripercussioni stanno condizionando tuttora la vita della star.

Lo stupro, che la Germanotta aveva già raccontato tempo fa, è una ferita destinata a restare aperta per tutta la vita, per ogni donna che lo subisce. E Lady Gaga, nonostante abbia ottenuto il massimo del successo e della soddisfazione personale, non può cancellare quel dolore.

La malattia mentale

La star di “Perfect illusion” ha voluto raccontare al programma tv “Today Show” la sua situazione attuale, tutt’altro che facile:

“Soffro di una malattia mentale, un disturbo da stress post traumatico. I medici, la famiglia e gli amici mi hanno salvato. Grazie alla loro gentilezza, che è l’unica ricetta contro l’odio e la violenza. Ecco, tutte le persone che hanno sofferto un trauma come quello di una violenza devono essere aiutate con pensieri positivi. I segreti non servono a nulla, fanno solo male, così come la vergogna”.

Lady Gaga combatte ogni giorno contro lo stress, contro quel ricordo che ancora fa male: l’affetto dei suoi fan e soprattutto delle persone che la amano, riesce in parte a curare le sue ferite.

Un riavvicinamento con Kinney?

La storia con Taylor Kinney, che sembrava destinata a portarla all’altare, è naufragata ormai da qualche tempo. Eppure, stando agli ultimi gossip, sembra che i due stiano riprovando a stare insieme e a superare le difficoltà che li hanno separati.

A far nascere i sospetti, una foto che la cantante ha postato su Instagram e che li ritrae insieme a una cena per raccogliere fondi per progetti umanitari. La cantante ha di recente pubblicato “Joanne”, il nuovo album, e ha vinto un importante premio.

Fonte foto: Facebook Lady Gaga

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 07-12-2016