Il tour 2020 di Justin Bieber in America cambia volto: dagli stadi la popstar passa alle arene, ufficialmente per colpa dell’emergenza Coronavirus.

Justin Bieber cambia i suoi piani. Il tour 2020 in Nord America, che avrebbe dovuto vederlo protagonista con l’album Changes negli stadi principali degli Stati Uniti e del Canada, a quanto pare si sposta quasi in massa nelle arene.

Il motivo? Secondo fonti ufficiali, il problema sarebbe legato al Coronavirus. Ma c’è anche chi crede che la questione sia più probabilmente da collegare al numero di biglietti venduti, non esattamente esaltante.

Justin Bieber: il tour 2020 dagli stadi alle arene per il Coronavirus?

Secondo quanto riportato da TMZ, le tappe del suo tour a Cleveland, Detroit, Arlington, Columbus e Nashville sarebbero state trasferite dagli stadi alle arene, a quanto pare per l’emergenza Coronavirus. La vendita dei biglietti, partita alla grande nei primi giorni, avrebbe infatti rallentato, e secondo le fonti ufficiali a causa della paura per il virus.

Ma c’è anche chi vocifera che l’insuccesso delle vendite non sia collegato direttamente all’epidemia, bensì a una certa delusione per l’album stesso, che non avrebbe soddisfatto tutti.

Justin Bieber

Justin Bieber nelle arene

Insomma, per evitare di doversi esibire in stadi per metà vuoti, Justin e il suo entourage avrebbero deciso di optare per diverse date nelle arene, molto più facili da riempire.

Ad ogni modo per i fan del bad boy del pop internazionale ci sono delle buone notizie. Le date nelle arene americane potrebbero infatti aumentare, di fatto regalando a più fan la possibilità di poter assistere agli spettacoli del cantante di Yummy. E intanto i fan italiani ed europei attendono ancora con ansia la notizia di una leg europea del suo tour. Non resta che restare sintonizzati sui suoi account social.

TAG:
Justin Bieber news

ultimo aggiornamento: 09-03-2020


Emma Marrone, il nuovo singolo è Luci blu: ecco il video ufficiale

Il 9 marzo 1987 esce The Joshua Tree degli U2: ecco alcune curiosità