I Love My Radio: come vedere l’evento finale e tutti gli ospiti che prenderanno parte alla kermesse che dichiarerà la canzone vincitrice tra le 45 in gara.

Tutto pronto per l’appuntamento finale con I Love My Radio. Il progetto che ha unito le radio italiane per festeggiare i 45 anni dell’industria radiofonica italiana arriva al grande evento conclusivo, che sarà trasmesso in diretta e senza interruzioni pubblicitarie domenica 11 ottobre alle ore 21 da tutte le radio che hanno preso parte al progetto. Andiamo a scoprire tutti i protagonisti e gli ospiti di una serata unica, conclusione di un progetto che ha celebrato la radio e la musica italiana.

I Love My Radio 2020: gli ospiti

In questa serata straordinaria sarà svelata la canzone vincitrice tra le 45 in gara, votate dal pubblico sul sito ufficiale del progetto. A condurre l’evento ci sarà un grande nome della radio e della televisione italiana: Gerry Scotti. Ma i veri protagonisti saranno i tanti ospiti musicali che emozioneranno il pubblico con delle performance live uniche, realizzate in esclusiva per il progetto. Di chi si tratta? Di Elisa, Tiziano Ferro, Francesco Gabbani, J-Ax, Mahmood, Tommaso Paradiso e i Negramaro.

Elisa Toffoli
Elisa Toffoli

Oltre agli ospiti musicali, sono attesi anche altri grandi nomi della radio come Amadeus, Ambra, Renzo Arbore, Carlo Conti, Fiorello e Linus, che prenderanno parte a una festa unica.

Come vedere e ascoltare I Love My Radio 2020

Il grande evento sarà trasmesso in diretta sulle radio che hanno aderito al progetto e sulle rispettive televisioni. Ecco l’elenco completo: RTL 102.5, RDS 100% Grandi Successi, Radio Deejay, Radio 105, Radio Kiss Kiss, Virgin Radio, Rai Radio 2, Radio 24, R101, Radio Subasio, m2o, Radio Capital, Radio Monte Carlo, Radiofreccia, Radio Norba, Radio Zeta, Radio Bruno, Radioitalia Solo Musica Italiana.

TAG:
I Love My Radio strillo

ultimo aggiornamento: 01-10-2020


Andrea Bocelli annuncia Believe, un nuovo album con un brano inedito di Morricone

Vasco Rossi ricorda il primo incontro con Renato Zero: “Fu un buco pazzesco”