Guai giudiziari per l’ex produttore di Lady Gaga

Perché i Green Day si chiamano così?

Ancora una volta la showgirl Lady Gaga è al centro delle notizie e sotto i riflettori! Questa volta non ha “combinato nulla”

Secondo le ultime indiscrezioni, Rob Fusari, il primo produttore discografico ed ex fidanzato di Lady Gaga che l’aveva scoperta, dovrà pagarle ben 7,3 milioni di dollari, avendo promesso che avrebbe condiviso con lei i profitti generati dall’allora stella nascente del pop.

Secondo un tribunale americano, questo accordo esisteva è valido, respingendo la sua richiesta di riduzione dell’ammontare già stabilito lo scorso anno a favore di Wendy Starland. Il giudice federale interpellato da Wendy Starland ha infatti accordato un risarcimento da 7,3 milioni di dollari per i mancati incassi derivanti dall’aver scoperto Lady Gaga.

Durante il processo, la Starland ha raccontato che Fusari le aveva chiesto di trovare una interprete “tagliente, audace, sicura di sè e carismatica”, “qualcuno da cui non poter togliere gli occhi di dosso”. Così lei gli presentò Lady Gaga, quando si faceva chiamare semplicemente Stefani Germanotta, dopo una sua performance a New York nel 2006.

Fusari, vincitore, da produttore, di un Grammy Award, ha lavorato anche con Beyoncé, Whitney Houston e Will Smith, e ha fatto causa a Lady Gaga per 35 milioni di dollari, ma l’ha poi ritirata.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 06-02-2015

Licia De Pasquale