Ghali, 1993: il video ufficiale del nuovo singolo del trapper di origini tunisine, con protagonista anche l’ex calciatore di Inter e Barcellona Samuel Eto’o.

Cosa ci fa Samuel Eto’o nel video di 1993 di Ghali? Se lo saranno chiesto in molti, specialmente tra i tifosi dell’Inter ancora legatissimi al campione camerunense, uno degli eroi del triplete del 2010. A sorpresa nel nuovo video ufficiale del singolo tratto dall’album DNA Deluxe X del trapper di origini tunisine c’è infatti anche l’ex calciatore. E pensare che più volte Ghali ha manifestato il suo tifo per il Milan… Ma davanti a campioni del genere non c’è fede che tenga.

Ghali, 1993: il video ufficiale

Il nuovo singolo del trapper ha come titolo il suo anno di nascita. E in effetti nel brano è raccontata la sua storia, sono ripercorsi i suoi sogni, le sue conquiste, ma anche le ferite accumulate da ieri a oggi. Perché Ghali, pur essendo ormai un artista di fama internazionale, rimane una persona molto legata alle sue origini e al proprio passato.

Ghali
Ghali

Anche per questo nel video ufficiale , diretto da Giulio Rosati e Think Cattleya, sono presenti molti dei suoi amici di sempre: Cilu, Dende, Fawzi, Hicham, Joel, Nathan, Sami, Samuel e Davide Dev. E per un breve cameo è presente anche AVA, il producer che ha regalato al trapper il beat per la canzone.

Samuel Eto’o con Ghali

La presenza che però ha fatto più rumore è quella di Samuel Eto’o, ex calciatore tra le altre di Inter e Barcellona, che ha partecipato nelle vesti di allenatore alla clip. In particolare, appare quando Ghali rappa: “Mi scusi, posso entrare in campo mister? Dalla panchina tu non sai quante ne ho viste”. Ad accomunare il trapper e l’ex calciatore ci sono tante cose, come l’essere da sempre in prima linea nella lotta al razzismo. Di seguito il video ufficiale:

Il significato del testo di 1993 di Ghali

Come già accennato, il testo del nuovo singolo di Ghali non ha un particolare significato nascosto. Ripercorre infatti la storia del trapper di origini tunisine, senza lesinare accenni anche al suo passato e alle difficoltà che ha dovuto vivere, prima di arrivare al successo internazionale. Ecco il testo della canzone:

TAG:
ghali strillo

ultimo aggiornamento: 15-12-2020


Festival di Sanremo 2021, Amadeus: “I Big saranno 26”

Le migliori canzoni dei Litfiba