Addio a Lara Saint Paul: dal successo degli anni 70 alla dura malattia

Scomparsa all’età di 73 anni, ci lascia una delle più celebri cantanti degli anni Settanta e Ottanta. Ma era da tanto che Lara Saint Paul combatteva contro una terribile malattia.

Un lutto che lascerà un vuoto nel panorama della musica italiana. Lara Saint Paul è venuta a mancare l’8 maggio 2018. L’artista si trovava all’hospice di Casalecchio di Reno, un paese in provincia di Bologna, dove era ricoverata. 

È morta Lara Saint Paul: gli ultimi anni della cantante

Forse sconosciuta alle nuove generazioni, ma chi c’era non si sarà certo dimenticato di Lara Saint Paul, nome d’arte di Silvana Areggasc Savorelli. Nata il 31 marzo 1945 ad Asmara, la cantante è scomparsa all’età di 73 anni, dopo aver combattuto contro una grave forma di tumore. Durante gli anni Settanta e Ottanta aveva ottenuto un grandissimo successo, grazie alla sua voce e al suo bell’aspetto, col suo fisico atletico, la sua carnagione olivastra e quel trucco anni Sessanta che per poco non le fecero vincere Sanremo.

Poi, però, il tramonto prematuro e la scomparsa dalle scene, fino agli ultimi anni travagliati, dalla morte del marito Pier Quinto Cariaggi del 1995 alla difficile operazione al femore, fino alla causa legale alla Bayer, azienda multinazionale che Lara citò in giudizio sostenendo di essere stata rovinata dalla celebre pomata Lasonil, che le avrebbe causato un tale danno da renderla a tutti gli effetti invalida.

Infine, nel 2017, l’annuncio della malattia: un tumore all’intestino. Negli ultimi anni della sua vita, rimasta oramai sola e senza forze, beneficerà però della legge Bacchelli.

lara saint paul
FONTE FOTO: https://www.youtube.com/watch?time_continue=18&v=wxiGGRSTY4U

La carriera di Lara Saint Paul

Ma di certo Lara non sarà ricordata per i suoi ultimi anni, bensì per la sua bella voce e per i suoi successi. A cominciare dal 1968, anno della consacrazione, durante il quale a Sanremo viene abbinata con Loius Armstrong con cui duetterà cantando Mi va di cantare. La canzone arriverà solo tredicesima, ma quello sarà l’inizio vero e proprio della sua carriera.

Cominceranno così le ospitate nei talk show, la partecipazione a Canzonissima, le due finali a Sanremo, una nel 1972 e l’altra l’anno successivo, non riuscendo per poco a rientrare fra i vincitori del festival, fino ad arrivare anche ai paesi dell’Est Europa con il suo disco Recital at the Festival the Golden Orpheus, un album dove Lara canta alcuni dei più grandi classici della musica mondiale.

Dagli anni Ottanta fino ai Duemila la cantante continuerà la sua carriera televisiva, partecipando ad alcuni programmi come conduttrice o inviata e tornando spesso in tv come ospite e continuando comunque a produrre dischi, fra cui l’ultimo 33 giri datato 1993, L’intramontabile follia in concert.

FONTE FOTO: https://www.youtube.com/watch?time_continue=18&v=wxiGGRSTY4U

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-05-2018

Lorenzo Martinotti