Qual è la differenza tra chitarra e basso: caratteristiche e specifiche di due strumenti fondamentali ma spesso confusi.

Sono due tra gli strumenti elettrici più popolari al mondo, tra i più utilizzati nel rock e in tanti altri generi musicali. Stiamo parlando della chitarra e del basso. Molto spesso confusi tra i non appassionati, per via della forma lontanamente simile (e per il fatto che il basso venga chiamato anche chitarra basso), sono in realtà due strumenti fondamentalmente differenti, seppur accomunati da molte cose. Scopriamo insieme le loro differenze principali e come distinguerli.

Differenze tra chitarra e basso

Ci sono molte differenze tra una chitarra e un basso, ma la più evidente è la differenza nel suono. Una chitarra ha un suono più alto, mentre un basso ne ha uno, coerentemente con il nome, più basso. Questo perché un basso ha una tensione delle corde più bassa, che fa viaggiare le onde sonore più lentamente e genera un suono più profondo.

Gruppo concerto chitarra basso
Gruppo concerto chitarra basso

Un’altra differenza è il modo in cui vengono suonati. Molto spesso il basso viene pizzicato con le dita nude, anche per poter usare tecniche come lo slap, mentre molti chitarristi preferiscono usare un plettro (ma non mancano chitarristi che amano il fingerpicking e bassisti che sono soliti usare il plettro).

Venendo più nello specifico, sia basso che chitarra sono strumenti che appartengono alla famiglia dei cordofoni. Il basso è solitamente più lungo e pesante, con corde più spesse, ed è munito di quattro o cinque corde (anche se esistono modelli con sei o dodici corde). La chitarra è invece solitamente più leggera e ha sei o dodici corde (raramente se ne trovano modelli con sette).

Leggi anche -> Come imparare a suonare la chitarra da principianti

Consigli per chitarra e basso in un gruppo

Se suoni in un gruppo rock o pop in cui sono presenti entrambi questi strumenti, segui questi semplici consigli. Per prima cosa assicurati di essere di suonare con la stessa tonalità. Mantieni lo stile semplice. Lasciarsi trasportare può essere facile, ma assicurati di suonare cose che siano accessibili al pubblico medio.

Tieni a mente il timbro degli strumenti che suonate. Assicurati che il suono dei due strumenti si completi a vicenda, piuttosto che metterli in competizione. Cerca di non mandare fuori tempo il tuo collega. Chitarra e basso devono essere sincronizzati. Insomma, esistono alcune piccole regole da seguire per far sì che i due strumenti riescano a comunicare perfettamente. Non resta che entrare in sala prove ed esercitarsi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-10-2022


Ti va di stare bene è il nuovo singolo di Ultimo

Lazza alla conquista dell’Europa: il rapper annuncia il primo tour continentale