Conchita Wurst, rivelazione shock: “Sono sieropositiva”

Perché i Green Day si chiamano così?

La vincitrice dell’Eurovision, Conchita Wurst, ha rivelato di essere affetta da anni dall’HIV e il motivo per cui lo avrebbe svelato soltanto adesso.

Conchita Wurst avrebbe subito le minacce di un suo ex amico, che avrebbe usato proprio l’arma della sua malattia per ottenere da lei qualsiasi cosa in cambio. Da qui la decisione della cantante di svelare la verità sulla sua sieropositività, così da non essere più oggetto di alcun tipo di ricatto:

“Questa notizia dovrebbe essere irrilevante per l’opinione pubblica, ma un ex amico ha minacciato di rendere pubblica questa informazione privata, ha scritto nel suo post su Instagram la cantante, e ha aggiunto: “Non voglio concedere a nessuno il diritto di farmi paura e di influenzare la mia vita in quel modo.”

Conchita Wurst e l’HIV, la confessione su Instagram

Sono molti anni che Conchita Wurst sa di essere affetta dall’HIV, ma si è decisa a confessarlo solo ora, vittima di un ex amico che altrimenti lo avrebbe raccontato al suo posto: “Fare coming out è meglio che ricevere outing da terzi. Spero dare più coraggio e contribuire a far fare passi in avanti contro lo stigma sociale delle persone contagiate dall’Hiv, sia attraverso il loro comportamento che attraverso colpe che non appartengono loro.”

E così, in un momento di grande difficolta, Conchita non ha potuto fare altro che appellarsi all’unica arma possibile: la verità. “Sto bene, e sono più forte, più motivata e più libera che mai”, ha scritto la cantante austriaca che nel 2014 ha vinto l’Eurovision Song Contest, dando l’annuncio inaspettato ai suoi fan.

Conchita Wurst
Fonte Foto: https://www.instagram.com/conchitawurst/

Conchita Wurst e il sostegno dei fan

Il messaggio ha ricevuto l’immediato supporto da parte dei suoi tantissimi ammiratori, ma anche quello della Deutsche Aids-Hilfe. L’associazione tedesca che aiuta i malati di Hiv ha ringraziato l’artista per il suo coraggio e ha fatto sapere attraverso un portavoce che purtroppo, se questi sono i presupposti (e cioè se la sieropositività possa ancora far pensare di essere usata come arma per impaurire e minacciare qualcuno), siamo ben lontani dal cancellare le discriminazioni che vi sono a riguardo.

Fonte Foto: https://www.instagram.com/conchitawurst/

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 17-04-2018

Alice Antonucci