Ed Sheeran è l’artista che ha guadagnato di più in tour nel 2018

Billboard ha stilato la classifica dei tour che hanno guadagnato di più nel 2018: ecco la graduatoria guidata da Ed Sheeran.

Ed Sheeran è il re dei tour 2018. Il cantante britannico guida la classifica dei tour che hanno incassato di più nell’anno che sta volgendo al termine. Lo ha ufficializzato il magazine americano Billboard, che ha diffuso i dati relativi alle tournée del 2018.

La top 25 è dominata dalla musica pop, con il cantautore di Perfect che guarda tutti dall’alto in basso. Quanto ha guadagnato Ed Sheeran? Una somma importantissima: oltre 429 milioni di dollari per 99 concerti nell’ambito del suo Divide Tour.

Ed Sheeran, tour 2018: ecco quanto ha incassato

Con i quasi 430 milioni di dollari messi insieme, l’amato cantautore dai capelli rossi è diventato l’artista che può vantare il tour più remunerativo dal 1990, anno in cui Billboard ha iniziato a conteggiare i guadagni per stilare questa particolare classifica.

Fino a oggi il tour più ricco era stato il Bigger Bang Tour del 2006 di mostri sacri come i Rolling Stones, capaci di incassare 425 milioni di dollari.

E il 2019 si annuncia altrettanto fortunato per Ed, che si esibirà anche in Italia per tre concerti imperdibili, di cui uno alla Visarno Arena nell’ambito del Firenze Rocks.

ED SHEERAN
ED SHEERAN

La classifica dei tour che hanno guadagnato di più nel 2018

Questa la graduatoria dei 25 tour che hanno incassato di più nel periodo che va dal 1° novembre 2017 al 31 ottobre 2018:

1 – Ed Sheeran
2 – Taylor Swift
3 – Beyoncé e Jay-Z
4 – Bruno Mars
5 – P!nk
6 – Justin Timberlake
7 – U2
8 – The Rolling Stones
9 – Kenny Chesney
10 – Journey e Def Leppard
11 – Eagles
12 – Drake
13 – Depeche Mode
14 – Foo Fighters
15 – Celine Dion
16 – Billy Joel
17 – Luke Bryan
18 – Luis Miguel
19 – Harry Styles
20 – Dead & Company
21 – Andre Rieu
22 – Elton John
23 – Shania Twain
24 – Trans-Siberian Orchestra
25 – Jay-Z

Cosa si può ricavare da questi dati? Un paio di elementi di sicuro interesse. Innanzitutto che il re dello streaming, Drake, si posiziona per quanto riguarda i guadagni dei live fuori dalla top 10. Mancano del tutto poi rappresentanti della nuova ondata di rap e trap, a testimonianza del fatto che si tratta ancora di un fenomeno per ora limitato a fasce d’età che preferiscono i social ai concerti.

A regnare è la musica pop, ma anche rock, black music e country fanno la loro apparizione. Per quanto riguarda la musica rock preoccupa un po’ la mancanza di ricambio generazionale: nella top 25 troviamo infatti solo gruppi storici, dagli U2 ai Rolling Stones, dagli Eagles ai Dead & Company. Cosa accadrà quando queste formazioni leggendarie appenderanno gli strumenti al chiodo?

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 06-12-2018