Umberto Balsamo: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantante siciliano celebre per Balla.

Sciolgo le trecce e i cavalli corrono, e le tue gambe eleganti ballano“, cantava Umberto Balsamo nel suo grande successo di fine anni Settanta, Balla. Un brano leggendario, che ha consegnato al cantautore siciliano una fama immortale, nonostante nel corso della sua vita artistica non abbia sempre ottenuto i risultati sperati. Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Umberto Balsamo: biografia e carriera

Umberto Rosario Balsamo è nato a Catania il 10 marzo 1942 sotto il segno dei Pesci. Ultimo nato in una famiglia molto numerosa, cresce con una grande passione: quella per la musica. Dopo essersi comprato la prima chitarra, inizia a prendere lezioni a sedici anni, dimostrando di avere un discreto talento.

Chitarra
Chitarra

A inizio anni Sessanta decide di inseguire il sogno di diventare un musicista professionista e si trasferisce a Milano. Qui inizia a collaborare con il paroliere Luciano Beretta, e dalla loro unione nascono canzoni importanti per artiste del calibro di Orietta Berti e Iva Zanicchi.

Arrivato a ottenere un contratto importante come compositore per la Ricordi, continua a scrivere tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta canzoni per altri importanti artisti. Addirittura nel 1973 prende parte a Sanremo con ben tre canzoni firmate da lui: una, Amore mio, la interpreta in prima persona.

Il suo primo vero grande successo arriva per qualche anno dopo quando propone a Mina il brano L’angelo azzurro, scritto da Balsamo insieme a Cristiano Malgioglio. La Tigre di Cremona rifiuta la canzone, che viene allora incisa dallo stesso cantautore siciliano, diventando la sua prima hit:

Forte di questo grande exploit, Balsamo si prepara a diventare una leggenda vivente della canzone italiana. Nel 1979 lancia infatti il brano Balla, una canzone che, con il suo ritmo da tarantella, conquista il pubblico e arriva a vendere oltre un milione di copie.

All’apice della sua carriera, nei primi anni Ottanta, sceglie in maniera sorprendente di prendersi qualche anno di pausa, e per una decina d’anni si rifugia in un piccolo comune della Brianza. Torna a far circolare il suo nome rivestendo il ruolo di autore per altri cantanti sul finire del decennio. Contemporaneamente sceglie di trasformarsi in produttore e per tutti gli anni Novanta lavora soprattutto dietro le quinte. Cosa fa oggi Umberto Balsamo? Ormai da quasi vent’anni ha scelto di scomparire dalle manifestazioni pubbliche, continuando a lavorare lontano dalle luci della ribalta, con pochissime eccezioni, come la partecipazione ad Arena ’60, ’70, ’80 e ’90.

La discografia in studio di Umberto Balsamo

1974 – Passato, presente e futuro
1975 – Natalì
1977 – Malgrado tutto… l’angelo azzurro
1978 – Crepuscolo d’amore
1979 – Balla
1979 – Auto Music
1980 – Pianeti
1982 – Mai più
1990 – Respirando la notte luna
1992 – Un pugno nella notte
2003 – Vorrei aprire il cielo sabato sera a spina di rosa
2011 – Vorrei aprire il cielo / Stati d’animo / Avevo voglia di canzoni

La vita privata di Umberto Balsamo: moglie e figli

Non sappiamo se Balsamo sia sposato o abbia una compagna, ma sappiamo che ha avuto nel corso della sua vita cinque figli.

Sai che…

– Il suo primo pseudonimo è stato Bob Nero.

– Uno dei suoi grandi amici è Pippo Baudo.

– La sua canzone Natalì, in cui si parla di un triangolo amoroso, è stata censurata dalla Rai nel 1974.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 11-09-2022


Chi è Maggie Reilly, la cantante di Moonlight Shadow

Barry White, la voce più calda della musica disco