Patrick Hernandez: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantautore francese di Born to Be Alive.

Da idolo degli anni Ottanta a meteora della musica europea. Patrick Hernandez è uno dei tanti artisti che hanno goduto di qualche anno di celebrità, senza riuscire a mantenere le alte aspettative create su di loro da un successo improvviso e straordinario. Ma ancora oggi, in Paesi come l’Italia, resta un personaggio amatissimo e seguito in ogni suo concerto. Andiamo a scoprire tutte le curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Patrick Hernandez: biografia e carriera

Patrick Hernandez è nato a Le Blanc-Mesnil il 6 aprile 1949 sotto il segno dell’Ariete. Cresciuto a Savennières, non lontano da Angers, inizia a fare musica professionalmente attorno a 19 anni, iniziando a suonare in particolare nelle sale da ballo.

Microfono cantante
Microfono cantante

Verso la metà degli anni Settanta inizia a incidere canzoni e pubblica il suo primo album, mai pubblicato, con il gruppo Paris Palace Hotel. Sul finire del decennio la band si scioglie, senza aver lasciato alcuna traccia di sé. In questo momento Patrick decide di lavorare come solista e rilancia un suo vecchio brano, Born to Be Alive, ripresentandolo in versione remixata e dance. In questa versione la canzone conquista il disco d’oro e diventa uno dei più grandi successi della storia della dance francese, ancora oggi un classico di questo genere:

Da allora non riesce però a confermare il successo e di fatto sparisce dai radar della grande musica internazionale. Cosa fa oggi Patrick Hernandez? Da qualche anno a questa parte è diventato uno degli artisti più presenti nelle rassegne nostalgiche degli anni Ottanta.

Patrick Hernandez: la discografia da solista in studio

1979 – Born to Be Alive
1980 – Crazy Day’s Mystery Nights
1981 – Goodbye

La vita privata di Patrick Hernandez: moglie e figli

Sulla vita sentimentale di Patrick non si conoscono dettagli. Sappiamo però che ancora oggi vive nella sua amata Francia.

Sai che…

– Il padre era un farmacista di origine spagnola, mentre la madre, Georgette Henriette Bisoffi, era una ragioniera di origine italiana.

– La sua Born to Be Alive è stata parodiata da Elio e le Storie Tese diventando Born to Be Abramo.

– Ha fatto parte dei coristi dell’album E tu… di Claudio Baglioni del 1974 sotto la supervisione di Vangelis.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 12-09-2022


Chi è Nik Kershaw, il cantante di The Riddle

Chi è Neja, una delle voci più amate della dance italiana