Marlena Shaw: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sulla cantante americana famosa per brani come California Soul.

Marlena Shaw è stata una delle cantanti più amate nella storia degli Stati Uniti. La sua voce, versatile e potente, si è dimostrata adatta per standard jazz, preghiere blues, introspezioni soul, incursioni disco. Poteva fare davvero tutto, e non a caso è stata campionata a lungo anche nel mondo della musica hip hop. Scopriamo insieme alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Marlena Shaw: biografia e carriera

Marlena Shaw nacque a New Rochelle, nello Stato di New York, il 22 settembre 1942 sotto il segno della Vergine. Appassionata di musica fin da bambina, venne avvicinata a questo mondo dallo zio Jimmy Burgess, apprezzato trombettista jazz.

Marlena Shaw
Marlena Shaw

Fu proprio Burgess a portarla per primo sul palco, nel 1952, facendola cantare con il suo gruppo in una location importantissima come l’Apollo Theatre di Harlem. Diventata in breve una vera e propria stellina, continuò a coltivare la sua passione iscrivendosi anche al College di Postdam per studiare musica, salvo poi abbandonare il percorso didattico per dedicarsi esclusivamente alla carriera.

Cominciò così a cantare in alcuni jazz club e nel 1963 condivise il palco anche con un musicista leggendario come Howard McGhee. Dopo aver fallito un provino per entrare nella Columbia di John Hammond, continuò imperterrita a salire sui palchi dei club più o meno prestigiosi, trovando una vera svolta nella sua carriera nel 1966. In seguito a un concerto con il Playboy Club di Chicago venne contattata da alcuni rappresentanti della Chess Records e diede di fatto il via alla sua carriera discografica.

Pubblicò così i primi due album, dando alle stampe nel 1969 uno dei brani più importanti della sua carriera, California Soul, scritta da Ashford & Simpson:

Con questo brano la sua carriera svoltò definitivamente. Marlena però non riusciva a essere davvero soddisfatta, e così lasciò già negli anni Settanta la Chess per accasarsi alla Blue Note, casa discografica più orientata verso il jazz.

Dopo la metà degli anni Settanta la sua carriera subì così una nuova impennata grazie alla pubblicazioni di alcuni dei brani più significativi della sua carriera, tra cui Yu Ma/Go Away Little Boy e Touch Me in the Morning.

Il periodo d’oro della sua carriera proseguì fino alla prima metà degli anni Ottanta, mentre nel decennio successivo si dedicò quasi prevalentemente all’attività dal vivo.

Marlena Shaw: la morte

Negli ultimi anni Marlena era scomparsa dalle scene, danneggiata tra l’altro dall’incendio che nel 2008 colpì la Universal Studios di Hollywood. Molte sue registrazioni in quel caso andarono in fumo. Purtroppo, a molti anni di distanza, la cantante è scomparsa improvvisamente, il 19 gennaio 2024.

Ad annunciarlo è stata la figlia Marla in un video pubblicato su Facebook, utilizzando queste parole, senza svelare le cause: “È con il cuore molto pesante per me e la mia famiglia che devo annunciare che la nostra madre, la vostra amata icona e artista Marlena Shaw è morta oggi alle 12.03. Era in pace, è andata ad ascoltare alcune delle sue canzoni preferite“.

La vita privata di Marlena Shaw: marito e figli

Sulla vita sentimentale di Marlena Shaw non conosciamo molti dettagli, ma sappiamo che aveva una famiglia che l’amava, come confermato dalla figlia Marla.

Leggi anche
Chi era Marlena Shaw, la cantante di California Soul

Sai che…

– In un’intervista al New York Times dichiarò che fu proprio lo zio Burgess a farle ascoltare i più importanti dischi jazz e gospel, facendole nascere la passione che le cambiò la vita.

– La sua California Soul è apparsa in diversi spot televisivi.

Se vuoi ascoltare le migliori canzoni di Marlena Shaw, ecco una playlist presente su Spotify:

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2024 15:58


Chi è Jessica Morlacchi, ex cantante dei Gazosa

Tutte le curiosità su Ema Stokholma, una delle speaker più amate dagli italiani