Caterina Valente: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sulla cantante di Bongo cha cha cha, un’artista polivalente ritiratasi a Lugano, come Mina.

Cosmopolita è l’aggettivo che meglio descrive la straordinaria carriera e personalità di Caterina Valente. Un’artista dai molteplici talenti, dotata di una voce importante e di una grande capacità di saper far proprio ogni stile e ogni ritmo, grazie anche a un’innata curiosità. Andiamo a riscoprire la sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Caterina Valente

Caterina Valente è nata a Parigi il 14 gennaio 1931 sotto il segno del Capricorno da genitori italiani. In particolare il padre Giuseppe, originario della provincia di Frosinone, era un famoso fisarmonicista, mentre la madre Maria Siri una polistrumentista e ballerina nata a Roma da famiglia genovese. Cresciuta in un contesto immerso nell’arte e nello spettacolo, la piccola Caterina muove i primi passi nel mondo del teatro da bambina.

Microfono
Microfono

Nel secondo dopoguerra torna a Parigi e inizia a esibirsi come cantante jazz, distinguendosi da molte colleghe per la sua scelta di accompagnarsi con la chitarra, suonata in prima persona. In questo periodo incontra Gilbert Bécaud, con cui inizia una lunga e proficua collaborazione. Nel 1953 entra nel circo mobile di Grock e in questo frangente viene notata da Walo Linder, dirigente della Radio Svizzera, che le chiede di unirsi ad alcune trasmissioni radiofoniche a Zurigo.

La carriera di Caterina Valente

L’anno dopo pubblica il suo primo disco, Istanbul, e sigla un contratto con la Polydor Records, la casa discografica che lancia i suoi più importanti successi. Fin da questi primi anni si fa notare per la capacità di guardare anche a mondi lontani, collaborando con artisti come il cubano Ernesto Lecuona. I suoi primi successi sono Malaguena, The Breeze and I e Ganz Paris träumt von der Liebe, cover tedesca di I Love Paris di Cole Porter che sbanca in Germania.

Nel 1955 per la prima volta partecipa a un programma televisivo negli Stati Uniti, mentre l’anno dopo registra Ev’ry Time We Say Goodbye con Chet Baker, conquistando il suo primo disco d’oro. Nel 1957 debutta quinda al cinema, recitando anche con Vittorio De Sica, mentre due anni dopo firma un contratto con la Decca, che rende definitivamente internazionale il suo repertorio. Diventa così paladina dei nuovi ritmi dell’America Latina, calypso, samba, cha cha cha, bossa nova, e in Europa porta al successo brani come Bongo cha cha cha, ancora oggi una vera hit:

Si fa quindi strada negli Stati Uniti definitivamente e canta con leggende come Perry Como, Dean Martin e Bing Crosby. Per tutti gli anni Sessanta s’impone soprattutto come una star della tv, non facendosi però mancare lunghe tournée in tutto il mondo, dalla Russia al Messico, duettando con artisti come Ella Fitzgerald, Buddy Rich, Louis Armstrong, Count Basie e altri ancora.

Dagli anni Novanta in poi le sue apparizioni in pubblico si fanno via via più rare. Cosa fa oggi Caterina Valente? Da anni si è trasferita a Lugano (come Mina) e negli Stati Uniti, ritiratasi definitivamente a vita privata.

La vita privata di Caterina Valente: marito e figli

Nel 1952 si è sposata una prima volta con il giocoliere berlinese Erik Van Aro, che per anni è il suo impresario. Dalla loro unione è nato il primo figlio Eric Philippe Bruno. Hanno divorziato nel 1971, restando comunque amici e soci. L’anno dopo si è risposoata con il pianista britannico Roy Budd, padre del figlio Alexander. Anche stavolta ha divorziato nel 1980.

Sai che…

– Ha inciso oltre 1500 brani in dodici lingue diverse, entrando nel Guinness dei primati. Di queste dodici lingue ne parla correttamente sei.

– Ha venduto oltre 18 milioni di dischi in tutto il mondo.

– Caterina Valente e Mina hanno duettato in più occasioni.

– Nel 2019 è tornata in auge grazie all’utilizzo della sua Bongo cha cha cha nel film Spider-Man: Far from Home, e nel 2021 con lo stesso brano è diventata virale su TikTok.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 08-04-2021


Chi è Izzy Stradlin, chitarrista storico dei Guns N’ Roses

Che cos’è l’hard rock?