Akira Ifukube: la carriera, la vita privata e le curiosità sul compositore giapponese omaggiato da un doodle di Google.

Ci sono personaggi del mondo dello spettacolo o dell’arte che acquisiscono grande notorietà al pubblico generalista di tutto il mondo grazie ai doodle di Google, nonostante una carriera di grandi successi, soprattutto in patria. In questa categoria di personaggi emblematici dientra Akira Ifukube, compositore giapponese celebre per aver realizzato la colonna sonora dei film della serie di Godzilla. Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi era Akira Ifukube

Akira nacque a Kushiro, in Giappone, il 31 maggio 1914 sotto il segno dei Gemelli, terzo figlio in nella famiglia di un sacerdote scintoista. Appassionato di musica fin da bambino, specialmente di musica tradizionale giapponese, studiò violino e shamisen e, dopo aver studiato selvicoltura presso l’università di Hokkaido, scelse di abbracciare professionalmente il mondo della musica, componendo la sua prima opera: Rapsodia in Giappone. Con questa composizione per orchestra vinse un concorso internazionale per giovani compositori.

Pianoforte
Fonte foto: https://pixabay.com/it/pianoforte-spartito-foglio-di-musica-1655558/

La sua carriera iniziò così con il piede giusto, e dal 1945 al 1953 divenne insegnante presso la Scuola di Musica di Tokyo. In questo periodo compose la sua prima colonna sonora per un film. In particolare, si trattò solo del tema di chiusura di The End of the Silver Mountains. Un modo per rompere il ghiaccio, prima di diventare una vera e propria fabbrica di soundtrack: in circa 15 anni ne compose oltre 250, comprese quelle celeberrime per Godzilla del 1954 e Il trionfo di King Kong del 1962. Al di là della musica per le pellicole più popolarì, coltivò per tutta la sua vita l’amore per la musica classica. Tornò a insegnare a Tokyo nel 1974, diventando anche direttore del College of Music. La sua ultima composizione per film di un certo rilievo risale al 1995. Morì a Tokyo l’8 febbraio 2006.

Di seguito un estratto di una sua colonna sonora:

Sai che…

– Nel 1938 una sua suite per pianoforte ha ottenuto una menzione d’onore al festival di Venezia.

– Ha creato il ruggito di Godzilla sfregando un guanto in pelle ricoperto di resina lungo le corde di un contrabbasso.

– Tra i suoi allievi figurarono grandi nomi come Toshiro Mayuzumi, Yasushi Akutagawa e Kaoru Wada.

– Ha vinto moltissimi premi nella sua carriera, tra cui quello per la Migliore colonna sonora dei Mainichi FIlm Concours.

– Ha ottenuto dal governo giapponese medaglie per l’Ordine della Cultura e l’Ordine del Sacro Tesoro.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/pianoforte-spartito-foglio-di-musica-1655558/


Fabio Concato, il cantautore con il jazz nel sangue

Chi era Massimo Riva, il compagno d’avventure di Vasco Rossi morto a 36 anni