Tra gli strumenti di maggior pregio per quanto riguarda gli appassionati di musica troviamo senza dubbio le casse acustiche da scaffale.

Si tratta, probabilmente, di uno dei modi migliori di ascoltare musica in casa, nonché godere appieno dell’audio del nostro televisore.

Oggi come oggi il mercato mette a disposizione tantissimi modelli differenti, ecco perché la scelta può risultare anche particolarmente ardua se non si hanno determinate conoscenze o se non si tiene conto di alcuni fattori essenziali.

Per quanto riguarda questo dispositivo tecnologico così particolare, c’è da dire che non basta acquistare il prodotto più costoso per essere certi di aver a disposizione un prodotto di alta qualità. Spesso, una spesa elevata non restituisce il giusto ritorno in termini qualitativi. Ecco perché sarebbe utile prendere in considerazione alcuni fattori essenziali. Ma vediamo nel dettaglio.

migliori diffusori scaffale 2021

Fattori determinanti

Una delle caratteristiche principali di questo dispositivo è il fatto che si riesca a valorizzare al massimo l’ascolto. Ecco perché sarebbe ideale posizionare le casse su un ripiano, magari accanto all’impianto stereo o al televisore.

Vediamo quali siano, allora, dei fattori determinanti alla scelta delle giuste casse acustiche da scaffale. Per prima cosa c’è da tener conto dell’ambiente in cui andremo a posizionarle. L’ideale sarebbe quello di cercare di evitare di acquistare delle casse che siano più alte di 50 cm, altrimenti risulterebbero troppo ingombranti.

Il materiale ricopre un ruolo molto importante. Quest’aspetto spesso viene sottovalutato. Molte casse di questo tipo sono realizzate in legno, questo perché il materiale in questione ha una caratteristica essenziale che è quella di smorzare e ammortizzare le vibrazioni, garantendo una diffusione sonora eccellente. Non come la plastica, che invece è molto più soggetta a vibrazioni. Ovviamente è molto importante anche il materiale interno, quello della costruzione dei coni.

Ed è indubbio che la potenza delle casse acustiche da scaffale sia un fattore determinante. Questa viene espressa in Watt, e ovviamente dovrebbe essere correlata alle dimensioni della stanza che dovrà ospitare le nostre casse. È sicuramente inutile acquistare delle casse molto potenti per ambienti molto angusti o comunque di dimensioni contenute.

Nella scelta, inoltre, non può essere trascurato l’aspetto economico. Di solito, i diffusori a scaffale più economici possono anche essere trovati sul mercato ad una cifra vicina ai 100 euro. Quelli di fascia media tra 200 e 400 euro, quelli di fascia alta superano questa cifra.

Impedenza e sensibilità

Sarebbe utile anche considerare due fattori essenziali, ovvero impedenza e sensibilità. Il valore di impedenza di un dispositivo è importantissimo perché riesce ad incidere sulla qualità dell’ascolto. Si parla, in generale, di un settaggio tra 4 e 8 Ohm.

Per quanto riguarda la sensibilità, invece, bisogna considerare che un’alta sensibilità corrisponde ad una efficienza della cassa ottimale. Si parla, in genere, di valori vicini o superiori a 90 dB. In questo caso si ha a che fare con indicatori di altissima efficienza.

Differenza sostanziale

Una delle differenze più importanti che non tutti conoscono è quella tra diffusori a due vie o tre vie. Negli altoparlanti a due vie troviamo un altoparlante chiamato tweeter, e uno mid woofer. Nelle casse a tre vie, troviamo una separazione tra mid e woofer.

ultimo aggiornamento: 13-09-2021


Tutto su Tupac Shakur, l’icona del rap scomparsa a 25 anni

Tutto su Amy Winehouse, la voce più amata degli anni Duemila