I Blue pubblicheranno il loro quinto album il 29 gennaio: si chiamerà Colours ed è stato già anticipato dal singolo King of the world.

Il 29 gennaio torneranno in pista con il loro quinto album, Colours: sono i Blue, la band che ha venduto oltre sedici milioni di dischi portando a casa anche 2 Brit Awards. Il nuovo album in studio è stato anticipato dal singolo King of the world già nel marzo scorso ed è stato prodotto da Brian Rawling, lo stesso che ha lavorato tra gli altri anche con Enrique Iglesias, Kylie Minogue e One Direction. Un disco, Colours, che contiene sia inediti che brani del repertorio classico reinterpretati dai componenti della boy band.

Blue, un album di cover e di inediti

Ed è così che in Colours dei Blue si potrà ascoltare I don’t want to talk about it di Rod Stewart, la bellissima If you don’t know me by now di Harold Melvin & The Blue Notes e poi Hang on in there baby di Johnny Bristol, Oh Girl di Chi-Lites e You’re the only one di Eric Benet.

L’obiettivo è quello di avvicinarsi ai successi del passato come All Rise, l’album che grazie all’omonimo singolo scalò le classifiche del Regno Unito dopo essere passato attraverso la Top Five. Un disco che, tra le altre, conteneva anche One Love e Guilty, che insieme a All Rise contribuirono a rendere quell’album indimenticabile.

Il nuovo disco tre anni dopo Roulette

I Blue, oltretutto, nel 2011 furono i rappresentati del Regno Unito all’Eurovision Song Contest, manifestazione che attualmente vede l’Italia rappresentata da chi vince il Festival di Sanremo.

Nella loro carriera i Blue hanno collaborato con Elton John, Stevie Wonder, Lil’ Kim; l’ultimo album, il quarto, risale al 2013, quando pubblicarono, Roulette, prodotto da RedOne. Dodici mesi più tardi nacque l’idea di Colours (che in Italia sarà distribuito da Self): al primo singolo, il 29 gennaio, seguirà finalmente il nuovo disco.

TAG:
album blue blue colours evidenza nuovo album blue

ultimo aggiornamento: 11-01-2016


David Gilmour premiato per Rattle that lock: è la copertina più bella del 2015

David Bowie: nel giorno del ricordo, numeri da capogiro. Un’altra classifica scalata