Billie Eilish è l’artista femminile più premiata del 2020: la cantante losangelina ha conquistato ben 54 riconoscimenti negli ultimi dodici mesi.

Nessuna come Billie Eilish nel 2020. La cantante di bad guy, reduce dai successi del suo album del 2019, When We All Fall Asleep, Where Do We Go?, uno dei dischi di debutto dall’impatto più grande del Ventunesimo secolo, ha conquistato nell’anno che si è appena concluso un numero spropositato di riconoscimenti. Con ben 54 premi messi in bacheca, la 19enne artista losangelina è diventata l’artista femminile più premiata del 2020. Un traguardo importantissimo per una cantante che ha ancora tutta una carriera davanti a sé.

Billie Eilish artista più premiata del 2020

Sono stati 54 i premi conquistati da Billie Eilish nel 2020. Un traguardo straordinario, anche perché tutti di grandissimo prestigio, a partire dai 5 Grammy Award messi in bacheca (sulle sei categorie in cui era candidata), tra cui quelli per l’album dell’anno, per la registrazione dell’anno e per la canzone dell’anno.

Billie Eilish
Billie Eilish

Oltre ai riconoscimenti dell’Academy, Billie ha però accumulato 3 Billboard Music Award, un Brit Award, quattro iHeartRadio Music Award, un Juno Award e tanti altri ancora. Non a caso, è riuscita a racimolare somme importanti, entrando comoe persona più giovane nella classifica delle 100 celebrities più pagate al mondo stialta da Forbes, con guadagni di circa 53 milioni di dollari.

Nuovo album per Billie Eilish?

Dopo aver raccolto anche nel 2020 i frutti di un 2019 da urlo con il primo album di debutto, Billie è però attesa dalla prova del nove in questo 2021. Milioni di fan e di appassionati di musica stanno infatti aspettando con ansia la pubblicazione del suo secondo LP in carriera, che potrebbe arrivare già nei prossimi mesi. Non resta che attendere ulteriori novità, e per il momento godersi il suo ultimo singolo, Therefore I Am:

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 05-01-2021


Le migliori canzoni dei Marilyn Manson

Sanremo 2021: sarà il Festival di Annalisa?