Bebe Rexha pubblica domani “I got you” e presenta MTV EMAs 2016

Bebe Rexha è sulla cima del mondo: dopo un successo fulminante, torna domani con “I got you” e si prepara a una importante conduzione.

A 27 anni, Bebe Rexha ha già ottenuto quello che tantissimi suoi colleghi sognano per una vita. Domani, venerdì 4 novembre, uscirà il suo nuovo attesissimo singolo, che si intitola “I got you” e già si prevede essere un successo straordinario.

Il suo primo album sarà pubblicato all’inizio del 2017 da Warner Bros. Records, ed è destinato a far molto parlare di sé.

Sulla vetta del mondo

Il successo di questa cantante è arrivato insieme a G-Eazy con la hit mondiale “Me, Myself & I” (che ha ottenuto 4 dischi di platino negli Stati Uniti e 2 in Italia”. Un successo che si è ampiamente replicato con un altra massive hit, “In The Name Of Love” di Martin Garrix, che ad oggi conta 177 milioni di views su YouTube. Per non parlare del suo singolo da solista, “No Broken Hearts”, impreziosito dal featuring della mitica Nicki Minaj e che ha totalizzato più di 100 milioni di stream e 125 milioni di views su YouTube in neanche mezzo anno.

Tra le curiosità riguardo questo astro nascente della musica pop e dance, c’è che è stata lei a scrivere il ritornello di “The Monster”, canzone di Eminem con il featuring di Rihanna. E non solo, perché sono sue anche “Like a Champion” di Selena Gomez e “Team” di Iggy Azalea (co-scritta anche da Lauren Christy e la stessa Azalea).

Insomma, si può ben dire che la cantante, nata a Brooklyn da genitori macedoni, di etnia albanese (come suggerisce il cognome) sia tra le stelle più brillanti del panorama musicale del momento.

MTV EMAs 2016

Il successo e la popolarità di Bebe sono talmente sulla bocca di tutti che MTV ha scelto proprio lei come presentatrice degli MTV European Music Awards. Lo show si terrà a Rotterdam e sarà trasmesso domenica prossima, 6 novembre.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 03-11-2016

Caterina Saracino