Domani 21/04/2009: la canzone degli Artisti Uniti per l’Abruzzo a dieci anni dal tremendo terremoto dell’Aquila.

Il 6 maggio 2009 venne pubblicata da un supergruppo chiamato Artisti Uniti per l’Abruzzo la canzone Domani 21/04/2009. Fu il manifesto più grande di solidarietà da parte del mondo della musica italiana a tutte le persone che nel tremendo terremoto del 6 aprile 2009 avevano perso ogni cosa. Tranne la speranza.

In quell’infausta notte, il sisma costò la vita a 309 persone, causando oltre 1100 feriti, e distruggendo interi comuni italiani, tra cui L’Aquila, il capoluogo dell’Abruzzo.

Dieci anni dopo, vogliamo ricordare questo tragico evento, al di là di ogni polemica o retorica, attraverso la musica, attraverso quel brano che unì tutti i grandi della scena di allora, toccando nel cuore tutti noi.

Domani 21/04/2009: la storia della canzone

Il brano per l’Abruzzo non è un’originale, ma una cover molto speciale della canzone Domani composta da Mauro Pagani nel 2003, title track dell’omonimo album. Per la reincisione vennero coinvolti 56 cantanti e musiciti della scena pop e rap italiana, sotto il nome di Artisti Uniti per l’Abruzzo.

L’intento benefico era finalizzato a ottenere proventi per un progetto denominato Salviamo l’arte in Abruzzo, promosso da diversi artisti e discografici per aiutare le persone colpite dal terremoto a poter riavere nuovamente agibili i luoghi simbolo della cultura.

Tra i promotori principali ci furono lo stesso Pagani, Luciano Ligabue e Zucchero, anche se l’idea fu lanciata con la collaborazione di Jovanotti e Giuliano Sangiorgi.

Artisti Uniti per l'Abruzzo
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/antonio.varatta

Domani 21/04/2009 venne trasmesso per la prima volta in radio a un mese esatto dal sisma principale dello sciame, alle 3.32 del 6 maggio. Prodotto da Mauro Pagani e Marco Sorrentino il brano venne registrato in un solo giorno proprio il 21 aprile nelle Officine Meccaniche dell’ex PFM a Milano.

A un anno dall’incisione, la canzone aveva raccolto oltre 1 milione e 100mila euro, depositati dalla produzione al Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

A livello radiofonico fu un successo clamoroso, e anche in termini di vendite: raggiunse infatti rapidamente il disco di diamante, dimostrando quanto l’Italia intera fosse rimasta colpita dalla tragedia.

Artisti Uniti per l’Abruzzo

Gli Artisti Uniti per l’Abruzzo, ovvero i big della musica che parteciparono all’incisione, furono ben 56. Tra i cantanti figuravano Al Bano, Alioscia dei Casino Royale, Antonella Ruggiero, Antonello Venditti, Carmen Consoli, Caterina Caselli, Cesare Cremonini, Claudio Baglioni, Dolcenera, Elisa, Enrico Ruggeri, Eugenio Finardi, Francesco Renga, Franco Battiato, Gianluca Grignani, Gianna Nannini, Gianni Maroccolo, Gianni Morandi, Giorgia, Giuliano Palma, Giusy Ferreri, Laura Pausini, Ligabue, Luca Carboni, Malika Ayane, Mango, Mario Venuti, Massimo Ranieri, Mauro Pagani, Max Pezzali, Morgan, Nek, Niccolò Agliardi, Niccolò Fabi, Pacifico, Piero Pelù, Roberto Vecchioni, Ron, Roy Paci, Samuele Bersani, Tiziano Ferro, Tricarico e Zucchero.

I rapper coinvolti erano invece Caparezza, Fabri Fibra, Frankie hi-nrg mc, J-Ax e Marracash. Non mancarono poi i gruppi, tra cui Afterhours, Baustelle, Bluvertigo, Elio e le Storie Tese, Negramaro, Negrita e Sud Sound System.

Di seguito il video di Domani 21/04/2009:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/antonio.varatta

TAG:
Artisti Uniti per l'Abruzzo Domani 21/04/2009 Mauro Pagani news

ultimo aggiornamento: 05-04-2019


Raffaella Carrà torna in tv con un nuovo format: A raccontare comincia tu

Marco Mengoni: ecco il video di Muhammad Ali girato a Ronciglione