Jagged Little Pill di Alanis Morissette: curiosità sull'album

Jagged Little Pill compie 25 anni: qualche curiosità sull’album di Alanis Morissette

Alanis Morissette, Jagged Little Pill: le curiosità sull’album che ha regalato il grande successo alla cantautrice canadese.

Jagged Little Pill – iconico album di Alanis Morissette – compie 25 anni. Il lavoro discografico della cantautrice canadese, infatti, fu pubblicato il 13 giugno 1995.

Questo incredibile lavoro ha segnato il suo debutto internazionale, il terzo album in studio e gettato le basi per una discussione su temi importanti per la generazione del tempo.

Solo due anni dopo che Madonna co-fondò l’etichetta discografica Maverick nel 1992, la compagnia firmò un contratto con una Morissette poco più che ventenne e relativamente sconosciuta. Poco più di un anno dopo, il suo album di debutto si è rivelato il disco di successo che l’etichetta aveva immaginato.

Con un totale di vendite che ora supera i 33 milioni di unità in tutto il mondo, l’album non solo ha cementato lo status di star della cantautrice, ma è diventato 16 volte platino negli Stati Uniti, nonché l’album più venduto che ha donato alla cantante cinque dei nove Grammy Awards per cui fu nominato nel 1996.

Per non parlare del numero uno ottenuto in classifica tra 14 incredibili classifiche di tutto il mondo. Ma questo album è molto più di una semplice statistica rivoluzionaria: è un album potente sulle esperienze personali.

Alanis Morissette, Jagged Little Pill: curiosità sull’album

Al tempo, quando uscì Jagged Little Pill nel 1995, Alanis Morissette dimostrò di scrivere e produrre musica che non solo smentiva la sua giovinezza ma dava voce a una generazione.

Jagged Little Pill è emerso in un momento in cui il grunge era all’apice e -sebbene la Morissette si presentasse come una donna forte, poliedrica, aperta e onesta – non aveva cavalcato la stessa ondata delle sue colleghe femministe, come Courtney Love e Ani Di Franco.

Alanis Morissette
Alanis Morissette

Aveva avuto successo con i suoi primi due album pop nel suo nativo Canada e aveva persino frequentato “Ungle Joey” (Dave Coulier) dei Full House, tutte cose che non avrebbero potuto essere più lontane dalla voce che esprimeva tormento, dolore e vulnerabilità in questo leggendario album.

Tutto è cambiato quando Morissette ha incontrato il leggendario produttore discografico e cantautore Glen Ballard (Michael Jackson, The Pointer Sisters, Paula Abdul).

I due si misero a lavorare nello studio di Ballard, registrando – presumibilmente – una canzone al giorno. Secondo laMorissette, ha scritto il brano Perfect in soli venti minuti e ha chiesto che la sua voce demo originale fosse utilizzata per creare una certa crudezza.

Ballard credeva che musicisti di un certo calibro, come Dave Navarro e Flea dei Red Hot Chili Peppers fornissero un contributo con la loro chitarra sul singolo principale dell’album, You Oughta Know.

Jagged Little Pill: i singoli pubblicati

Dall’album sono stati pubblicati sei singoli in totale: tutti questi brani (tranne All I Really Want) sono entrati nella top ten in varie classifiche di tutto il mondo e Ironic che ha conquistato il quarto posto nella classifica Hot 100 di Billboard, il suo singolo più apprezzato negli Stati Uniti.

È stato, però, You Oughta Know a determinare il tono dell’album, dando la licenza a un tipo di sessualità femminile e rabbia pura e non sfacciata per niente commerciale.

Il video di You Oughta Know:

Con la speranza nel cuore, il secondo singolo dell’album Hand In My Pocket mette in mostra una Morissette sicura di sé che è in grado di divertirsi un po’.

Il video di Hand in My Pocket:

Il terzo singolo, Ironic, divenne il suo marchio di fabbrica. Un brano ricco di ironia drammatica che conquistò il pubblico mondiale.

Il video di Ironic:

Con quest’opera di incommensurabile valore, caratterizzato da una bellezza radicata nella sua psiche, nella sua rabbia, nel suo cuore innamorato e nella sua speranza, la cantautrice canadese ha creato una fluidità e lucidità che stupisce ancora, visto che – al tempo – era una ragazza di soli 21 anni.

Utilizzò parole crude e articolò emozioni e sentimenti che molte donne si erano vergognate per troppo di riconoscere, per non parlare del fatto che tutto il mondo potesse ascoltarlo.

Alanis Morissette con Jagged Little Pill ha rivoluzionato un’epoca

Jagged Little Pill – e la sua creatrice – hanno definito un’epoca visto che nei suoi testi ha racchiuso aspettative dei genitori, malattie mentali, co-dipendenza, patriarcato, amicizia e adulterio.

Venticinque anni dopo, Jagged Little Pill ha lo stesso significato che aveva nel 1995.

Anche se la Morissette non era la fonte originale dell’emancipazione femminile, Jagged Little Pill rappresenta un chiaro promemoria che, sebbene abbiamo fatto dei passi avanti per quanto riguarda l’emancipazione femminile, abbiamo ancora molta strada da percorrere. E, per non dimenticare, tutto ciò che serve è ascoltare un po’ questo disco.

ultimo aggiornamento: 13-06-2020