Sting e Zucchero, Fields of Gold: il video dell’esibizione dei due artisti sui social nel corso della loro vacanza insieme in Toscana.

Giorni di vacanza e amicizia in Toscana per Zucchero e Sting. Le due leggende della musica italiana stanno trascorrendo insieme alcuni giorni, con le rispettive mogli Francesca Mozer e Trudie Styler. Nell’occasione, sono già stati avvistati da molti fan in giro per le splendide cittadine della Toscana, ma non si sono dimenticati dei propri sostenitori, e hanno voluto regalare loro anche un magico duetto, pubblicato sui social.

Sting e Zucchero: il video di Fields of Gold

Non solo gelati in Lunigiana. La vacanza di Sugar e dell’ex Police è fatta anche di musica, e sui social hanno voluto regalare ai fan una nuova versione in duetto di Fields of Gold, brano originariamente pubblicato nell’album Ten Summoner’s Tales del 1993 del cantautore britannico.

Zucchero e Sting
Zucchero e Sting

Nell’occasione Sting si è limitato a suonare e a fare i cori, lasciando a Sugar il compito di voce principale, con un testo in italiano: “Guarda quei bambini, quando va giù il sole, camminare ai campi d’oro“. Di seguito il loro video insieme:

Zucchero e Sting a Pietrasanta

Come riferito dalla Nazione, le due star della musica sono state protagoniste anche alla serata finale di Pietrasanta in Concerto, il 2 agosto. Ma non sul palco, bensì tra il pubblico. Ricordiamo che la kermesse è una delle rassegne internazionali di musica da camera più importanti dell’estate versiliana. Un appuntamento che Fornaciari e il suo grande amico Sting non potevano farsi sfuggire, da grandi amanti della musica quali sono.

D’altronde, in programma vi erano le esibizioni di Andrea Griminelli, flautista e grande amico dei due artisti, ma anche della celebre violoncellista Jing Zhao, dei pianisti Roberto Prosseda e Vanessa Benelli Mosell e del clarinettista Pierre Genisson. Un tabellone straordinario.

TAG:
sting zucchero

ultimo aggiornamento: 04-08-2020


Gianluca Grignani, rinviati i concerti del 2020: le nuove date

Creûza de mä: la storia e il significato del brano di Fabrizio De André