Tutti fermi per Parigi. La musica esprime il suo cordoglio

Tutti fermi per Parigi. La musica esprime il suo cordoglio

Il mondo della musica abbraccia Parigi e le sue vittime.

I primi sono stati gli U2, a commemorare le vittime cadute al Bataclan, recandosi davanti al locale per posare dei fiori. In seguito Bono ha dichiarato che questo non solo era un attacco alla libertà ma un vero e proprio attacco alla musica. Successivamente i Foo Figthers, Coldplay e i Deftones hanno disdetto tutte le loro date europee dichiarandosi dispiaciuti e devastati per i tristi avvenimenti. Altre le band che hanno chiuso anzitempo i loro tour.

Dan Auerbach e Papa Roach

Il chitarrista dei Black Keys che si trovava a pochi kilometri dal Bataclan, per un’ esibizione con il suo nuo gruppo, Gli Arc, ha rilasciato sui suoi profili social dichiarazioni di soliderietà, aggiungendo inoltre di sentirsi un miracolato, perchè sarebbe potuto succedere a lui.

I Papa Roach sul loro profilo hanno scritto di essere stati fortunati, sarebbe potuto succedere anche a loro, considerato che si sarebbero dovuti esibire a Parigi.

Messaggi di cordoglio

Sono arrivati da tutto il mondo della musica. Dal profilo Facebook dei Guns N’ Roses: “A tutti quello che sono stati colpiti: vanno le nostre profonde condoglianze, gli AC/DC scrivono: “Siamo in lutto per questa drammatica tragedia e siamo dalla parte del mondo che vuole avere ancora “gioia di vivere”.

I Kiss: “Al popolo francese: siamo addolorati dagli eventi terribili che sono accaduti. Preghiamo per voi in questo momento tragico.” Non solo star straniere hanno lasciato messaggi di cordoglio.

Cambiando la foto del profilo Laura Pausini: Quello che leggo sugli attentati in Francia è triste e sconvolgente. Una preghiera per i famigliari delle vittime e per tutta la Francia. Mentre Jovanotti ha scritto un lunghissimo messaggio su Facebook postando una foto con la sua band e i suoi collaboratori.

 

 

 

ultimo aggiornamento: 16-11-2015