In Australia, all’Highway To Hell Festival, è stato effettuato un omaggio al leggendario Bon Scott il quale – a 40 anni dalla sua morte – è capace ancora di catalizzare folle di fan.

I fan degli AC/DC sono giunti in massa il 1° marzo a Perth, in Australia, per onorare il 40° anniversario della morte prematura di Bon Scott con un festival epico che ha chiuso un’autostrada locale.

Secondo Australia ABC News, oltre 150.000 persone sono uscite per Highway to Hell, un festival lungo Canning Highway, una delle strade più trafficate di Perth, che è stata chiusa e trasformata in un lungo palcoscenico dove otto diverse band hanno suonato varie canzoni degli AC/DC su camion che percorrevano il tratto di strada di 10 chilometri.

Oltre al concerto a rotazione, il festival ha anche ottenuto il nuovo record mondiale per il Biggest Air Guitar Gathering con 3.722 partecipanti.

Bon Scotto, il tributo in Australia: accorsi 15 mila fan

Ben 40 anni dopo la sua morte, Bon Scott degli AC/DC ha ancora il potere di catalizzare le masse.Secondo quanto riportato da 10 News, 150.000 fan sono accorsi su Canning Highway di WA domenica 1°marzo, dove diversi gruppi si sono esibiti su un convoglio di otto camion, suonando le canzoni degli AC/DC.

C’erano – in totale – 1.000 musicisti in tutto e altri 1.000 volontari e impiegati.

Il post riguardante l’evento:

L’evento Highway To Hell ha decreato il finale del 67° Festival di Perth, che ha coperto 230 eventi gratuiti comprendo eventi, in maniera trasversale, dal teatro, alla musica, fino alla danza, all’opera, ai film, per poi passare alle arti visive e alla letteratura, raggiungendo il suo obiettivo al botteghino fissato a 5,5 milioni di dollari.

Fu per celebrare il 40 ° anniversario della morte di Scott a Londra, il 19 febbraio 1980.

Highway To Hell, un festival dal successo internazionale

Highway to Hell è stato un clamoroso successo internazionale, in quanto ha attirato i devoti di Bon Scott da tutto il mondo, come afferma il direttore del festival, Iain Grandage, che aggiunge:

Questa folle idea è stata trasformata in una straordinaria realtà con l’immenso sostegno del governo statale, dei consigli locali e di altri sostenitori“.

Canning Highway ha un ruolo importante nella storia di AC/DC.

Negli anni ’70, Scott trascorse molto tempo in autostrada, guidando in moto tra casa sua, a Fremantle e Perth dove andava a bere con i suoi compagni al Raffles Hotel.

La strada si insinua pericolosamente su un posto ripido, intorno a una collina poco prima di Perth, tanto che la gente del posto l’ha chiamata, affettuosamente, “l’autostrada dell’inferno”.

Anni dopo, Scott scrisse una canzone su quella strada, ossia Hightway To Hell, con frasi come “Goin’ down, party time/My friends are gonna be there too, yeah” e “No stop signs, speed limit/ Nobody’s gonna slow me down“.

Bon Scott
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/ClassicRockLnge/

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/ClassicRockLnge/

TAG:
Bon Scott news

ultimo aggiornamento: 03-03-2020


Primavera chiama scarpe: la teoria del vuoto al vostro servizio

Il concerto ritrovato di Fabrizio De André e PFM diventa un album