Tiziano Ferro: tutte le curiosità su “Il mestiere della vita”

Perché i Green Day si chiamano così?

Tiziano Ferro ha da poco concluso una conferenza stampa per presentare “Il mestiere della vita”, in uscita il 2 dicembre.

Venerdì 2 dicembre Tiziano Ferro torna sulle scene con l’atteso album “Il mestiere della vita”. Il cantante di Latina ha tenuto poche ore fa una conferenza con i giornalisti, andata in onda in diretta su Facebook, in cui ha parlato dell’album. Ci sono grandi aspettative su questo disco, considerato che “TZN-The Best of Tiziano Ferro” (uscito 2 anni fa) ha venduto 350.000 copie, risultando il più venduto dell’ultimo triennio.

Dalla cover alle canzoni

In conferenza, Ferro ha parlato della cover dell’album, che lo ritrae a Los Angeles, la sua nuova casa. Il cantante ha registrato lì il cd e ha dichiarato di aver attinto dall’energia fresca che l’America offre a chi ci abita. Lì, ha dichiarato il cantante, hai la sensazione di fare tutto quello che si desidera.

Il titolo nasce da un pensiero: “Il mestiere della vita è non essere mai spinti dalla paura: non bisogna lasciare che diventi una consigliera”.

Ferro ha parlato dell’atteso duetto con Carmen Consoli, nella canzone “Il conforto”. Ha sottolineato che lei sia, secondo lui, l’unica erede di Mina, e che è stata la cantante più talentuosa mai uscita da Sanremo Giovani.

Per Tiziano Ferro canzoni introspettive, come sempre: tra queste c’è “Quasi quasi”. Un brano che rappresenta la sua voglia di fidarsi degli altri e di guardarsi allo specchio. Il cantautore ha dichiarato che negli ultimi anni ha recuperato i rapporti con i suoi genitori e con gli amici di un tempo e fidandosi degli altri sta ricevendo suggestioni positive.

Su un altro dei brani, il singolo “Potremmo ritornare”, Ferro ha dichiarato di essere stato ispirato da “Non escludo il ritorno” di Califano. Ricorda bene il momento in cui l’ha scritta: ha scritto il testo da zero sulla musica, senza avere una sola frase da parte ma scrivendo con il flusso di coscienza totale. La considera l’erede de “Alla mia età”.

A proposito di “Epic”, il cantante ha raccontato che è una di quelle canzoni scritte per “cazzeggio”, insieme a Baby K e Michele Canova. “Casa è vuota”, invece, è stata scritta in un momento di rabbia, uscendo da una separazione. Si tratta di una delle prime canzoni scritte per l’album. Un’altra curiosità riguarda il fatto che, per questo cd, sono nati sempre prima i testi delle musiche.

Il tour negli stadi

Tiziano Ferro in tour negli stadi: a proposito di questo ha detto che, per gli altri tour, gli stadi sono stati un’incognita ma si è sempre divertito come un matto.

Tiziano Ferro in concerto negli stadi: di seguito le date.

11 giugno – stadio comunale Teghil, Lignano Sabbiadoro
16 giugno – stadio San Siro, Milano
21 giugno – stadio Olimpico, Torino
24 giugno – stadio Dall’Ara, Bologna
28 giugno – stadio Olimpico, Roma
5 luglio – stadio Arena della Vittoria, Bari
8 luglio – stadio San Filippo, Messina
12 luglio – stadio Arechi, Salerno
15 luglio – stadio Franchi, Firenze

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 01-12-2016

Caterina Saracino