The Kolors, Cabriolet Panorama: il significato del testo e tutti i dettagli sul nuovo singolo del gruppo capitanato da Stash.

Cabriolet Panorama è il nuovo singolo dei The Kolors. La band di Stash, in questo periodo impegnatissimo ad Amici di Marai De Filippi, nelle vesti di giudice, continua il proprio percorso musicale negli anni Ottanta, con un nuovo brano in salsa elettrofunk. Un pezzo che si aggiunge alla lunga fila di singoli pubblicati negli ultimi anni, da Mal di gola a Pensare male, da Non è vero a Come le onde. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

The Kolors, Cabriolet Panorama: il nuovo singolo

Cabriolet Panorama è in arrivo il 30 aprile su tutte le piattaforme streaming e in rotazione radiofonica. Scritta da Stash e Davide Petrella, e prodotta dallo stesso Stash e Zef, la canzone nasce a fine dicembre, in una delle tantissime session a distanza tra il leader del gruppo, Petrella e Zef.

The Kolors
The Kolors

Nonostante i tre fossero nel pieno dell’inverno e delle chiusure, avevano voglia di ricominciare e d’immaginare la ripresa in primavera, descrivendo una rinascita reale e metaforica. E in questo momento è il brano giusto per raccontare il mood che stiamo vivendo. Musicalmente fa riferimento a Justice, Sebastian e alla scena Ed Banger Records, celebre casa discografica francese dedicata alla musica elettronica. Di seguito l’annuncio:

Il significato di Cabriolet Panorama

Stash ha voluto spiegare anche il significato del testo raccontato dal nuovo brano. Si tratta di una canzone che racconta la sua storia personale, ma resa universale dal confronto con i suoi collaboratori. Parte da quel momento in cui ci si rende conto che la persona che ha incontrato è diversa da tutte le altre, dalle precedenti storie, e ti permette di dimenticare la sensazione di deja vu per lasciare spazio alla sorpresa.

Spiega il cantautore: “Tutto è nuovo, tutto è una scoperta uno dell’altro. Diciamo che il senso del brano può essere riassunto nel pre-chorus, quando canto: ‘Sembra un po’ un deja vu… tutto chiaro stasera (…) Sembri brava a sognare ma poi meno male che sono più pazzo di te e sono pronto se dici che tu vorresti scappare in macchina“.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 28-04-2021


Vasco Rossi: la storia del primo concerto in streaming al PalaEur di Roma

Barcellona, esperimento riuscito: 5000 a un concerto, nessun contagiato