Gordon Matthew Thomas Sumner ha spiegato perché ha scelto Sting come nome d’arte: il tutto parte da un singolare episodio.

Sting non è sempre stato così aperto nello spiegare le origini del suo nome d’arte. In un’intervista del 1983 a Teen magazine, archiviata sul suo sito web personale, rivelò che aveva avuto il soprannome dall’età di 17 anni a causa di un maglione e aggiunse: “se definisci cos’è una puntura – un po’ di dolore, un trucco – il nome mi si addice“. Sembrano sicuramente le parole di un idolo dei teenager. Ha anche ironizzato sul fatto che il nome fosse “ottimo per gli autografi. Riesci a immaginare di mettere la firma Gordon Matthew Sumner 30 volte al giorno? Sting è grafico e breve“. Ma cosa c’entra un maglione con l’ex frontman dei Police?

Sting
Sting

Sting, le origini del suo nome d’arte

A differenza di altri artisti famosi con un solo nome, come Prince e Madonna, Sting non ha iniziato la sua carriera con tale nome. Il suo interesse per la musica è iniziato presto con l’amore per i Beatles e per i grandi del jazz, come Thelonious Monk e John Coltrane. Ha iniziato a suonare in gruppi jazz come i Phoenix Jazzmen e Last Exit mentre studiava per diventare insegnante al Northern Counties Teachers Training College (ora Northumbria University). Fu in questo frangente della sua vita che acquisì il soprannome di Sting. Era a causa dei suoi pungenti riff jazz? O per il suo stile vocale, dolce come il miele? Non esattamente. Una foto da Instagram:

Gordon Matthew Sumner fu soprannominato Sting da Gordon Solomon, leader della band in cui suonava: tale nome d’arte gli fu affibbiato quando si esibì indossando un maglione nero e giallo a righe cerchiate, che richiamava proprio le fattezze di un’ape.

Sting è la rara rockstar che ha fatto una transizione singolare: da giovane, bello, biondo parvenu, frontman dell’onnipresente band punk/new wave/jazz/reggae degli anni ’80, i Police, a unoartista solista affascinante e riservato. Decenni dopo, la sua musica continua a contribuire a definire il genere adult contemporaneo. Sicuramente, almeno parte del suo successo ha a che fare con il suo nome memorabile e sintetico, giusto?

La vita dell’artista prima del successo

Sting nacque il 2 ottobre 1951, a Wallsend, in Inghilterra: il suo vero nome è Gordon Matthew Thomas Sumner. La sua città natale è un polo industriale, nota per il suo cantiere navale, in cui furono costruite le grandi navi transatlantiche (come la famosa Mauretania).

Sting è nato in una famiglia della classe operaia, suo padre era un lattaio e sua madre una parrucchiera. Nella sua giovinezza, Sting ha svolto tutti i tipi di lavori. È stato un conducente di autobus, un operaio edile e un funzionario delle tasse. Dopo aver terminato il college, diventò un insegnante e lavorò in una scuola elementare per due anni. La sera e nei fine settimana suonava nei pub locali con gruppi jazz.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 07-11-2021


David Guetta, le migliori canzoni: da When Love Takes Over a Titanium

Slipknot, The Chapeltown Rag: la nuova canzone della band