Sanremo 2021, la conferenza stampa del 5 marzo: le parole di Amadeus dopo le prime tre serate del Festival della canzone italiana.

Sanremo 2021 ha scavallato la metà. Mancano due serate per cercare di portare al giusto epilogo il Festival più complesso della storia. Nonostante i risultati non eccellenti a livello di auditel, non mancano i complimenti durante la conferenza stampa ad Amadeus e a tutta la squadra organizzativa Rai. Ecco cosa ha dichiarato il direttore artistico alla vigilia della penultima serata della kermesse.

Sanremo 2021: la conferenza stampa del 5 marzo

Il motto del direttore di Rai 1 Stefano Coletta è che il Festival è vivo. Ne era convinto anche Amadeus, che sottolinea però come questa kermesse sia una forte rottura rispetto al passato. Non a caso l’ha definito il Festival 71+1 e non 71. Spiega il presentatore: “In un mondo che sta cambiando il Festival che abbiamo pensato è stato di assoluto cambiamento, non timido“.

Amadeus
Amadeus

Il conduttore racconta che non ha mai pensato ai record e ai numeri in termini di auditel, ma tiene a sottolineare che questi numeri raccolti sono straordinari. In particolare c’è soddisfazione per la partecipazione del pubblico giovane al Festival, una partecipazione che secondo lui non è mai accaduta nella storia. Inoltre, Amadeus è orgoglioso dei numeri relativi ai brani sulle piattaforme streaming e non solo. Basti pensare che su Spotify in top 10 ci sono 9 brani sanremesi. L’anno scorso erano due.

La conferenza stampa viene accesa da Ibrahimovic, che racconta nel dettaglio cosa è successo ieri, con la disavventura in autostrada, il motociclista generoso ma in esperto e un grande carico di stress. Una storia davvero surreale.

Viene quindi annunciato il programma della serata. Verranno dati i primi premi di Sanremo, ma ci sarà spazio anche per tanti ospiti, compresa Alessandra Amoroso.

Sanremo 2021: le parole di Barbara Palombelli

La signora della quarta serata sarà Barbara Palombelli, che fino a questo momento aveva vissuto il Festival solo come autrice, o come voce radiofonica, o anche come giurata: “Il palco dell’Ariston è qualcosa di emozionantissimo, devo ringraziare Amadeus per questa grandissima occasione. Ho scritto un monologo dedicato alle donne che parla un po’ di me e un po’ di Sanremo. Quando eravamo ragazzini con Veltroni e altri amici eravamo già pazzi del Festival. Sono abituatissima alle polemiche, ci sono passata avanti. Ringrazio anche Mediaset per l’autorizzazione“.

L’altra madrina sarà Beatrice Venezi, che non sarà stasera una direttrice d’orchestra. Il suo ruolo sarà rivolto alle Nuove Proposte: “Ho provato a dare loro dei consigli più che dei giudizi, mi rivedo in loro. Per me è un grande piacere seguirli in questa fase finale e poter premiare chi vincerà“.

TAG:
Sanremo strillo

ultimo aggiornamento: 05-03-2021


Sanremo 2021, il coming out di Vasco Rossi: “Ecco per chi tifo…”

In ricordo di Lucio Battisti: le migliori canzoni del poeta delle Emozioni