Mick Jagger dei Rolling Stones è tornato sulla scomparsa di Charlie Watts, svelando alcuni aspetti del loro rapporto.

Passano i giorni, ma l’assenza di Charlie Watts si fa sempre più pesante nel cuore e nelle vite dei Rolling Stones e dei loro fan. Nonostante il tour nordamericano stia andando bene, Mick Jagger e soci, che hanno lanciato anche il brano inedito Troubles A’ Comin’, non possono dimenticare il batterista, un compagno di mille avventure scomparso a 80 anni lo scorso agosto. Nella sua ultima intervista ad Apple Music, il cantante ha ricordato proprio il grande Charlie, svelando qualche dettaglio sul loro rapporto, fatto anche di qualche scontro.

Mick Jagger
Mick Jagger

Mick Jagger svela contrasti con Charlie Watts

In oltre cinquant’anni di carriera insieme, di viaggi, di sessioni di lavoro in studio, di concerti, è impossibile andare sempre perennemente d’accordo, senza alcun momento di tensione. Specialmente se si hanno caratteri opposti e differenti vedute della vita. Lo sanno bene Mick Jagger e Charlie Watts, che in passato qualche problema lo hanno avuto.

Lo ha confessato il cantante innamorato dell’Italia: “Abbiamo avuto i nostri alti e bassi ma, per la verità, sono stati soprattutto alti. Certo, c’è stato anche qualche momento difficile, qualche scontro. Ma senza di lui sarà tutto più difficile. Come lo è suonare dal vivo senza di lui; ma è anche, in un certo modo, catartico“.

La nostalgia per Charlie Watts

Al di là dei ricordi di qualche piccolo contrasto, Jagger sente tantissimo la nostalgia per le esperienze vissute con Charlie. E sicuramente il batterista gli mancherà ancora di più tra qualche tempo: “È un pensiero strano e triste quello che Charlie non potrà più registrare con noi. Quando hai lavorato tanto tempo con una persona, ne conosci le caratteristiche e le idiosincrasie, come lui conosce le tue“.

Di seguito il video di Trouble’s a Coming:

Rock strillo

ultimo aggiornamento: 04-10-2021


Bruce Springsteen svela qual è il suo chitarrista preferito

Pandora Papers: nell’inchiesta sui paradisi fiscali coinvolte anche alcune star della musica