Bruce Springsteen rivela qual è il chitarrista che più stima in assoluto: si tratta del leggendario Chuck Berry, icona del rock ‘n roll.

Uno dei migliori cantautori della sua generazione, Bruce Springsteen, ha svelato qual è il suo chitarrista preferito. L’artista ha da sempre esplicitato l’amore provato per colleghi come Bob Dylan o i Beatles. Probabilmente, c’era un uomo che amava, ancora di più, un musicista che ha cambiato il tessuto della cultura pop così come la conosciamo: Chuck Berry. Parlando con Rolling Stone dopo la morte di Berry, Springsteen si è dispiaciuto della perdita e ha sostenuto fortemente l’icona musicale: “È stato il professionista, il chitarrista e l’autore di canzoni più puro che sia mai esistito. Un gigante senza tempo“.

Bruce Springsteen
Bruce Springsteen

Bruce Springsteen rivela chi è il suo chitarrista preferito

Naturalmente, il Boss non è l’unico ad ammirare Chuck Berry. Spesso definito come il “nonno del Rock and Roll”, il genio ha raccolto amore e attenzione a partire dagli Sessanta. John Lennon una volta osservò: “Se dovessi dare un altro nome al rock and roll, potresti chiamarlo Chuck Berry“. Il video di Johnny B Goode:

Fu un sogno che divenne realtà quando Springsteen si esibì con il leggendario chitarrista e la E Street Band. “Circa cinque minuti prima dell’inizio dello spettacolo, la porta sul retro si apre, e lui arriva, e ha una custodia per chitarra, e basta“, ha detto Springsteen a Rolling Stone parlando dell’esperienza che gli ha cambiato la vita. “Si fermò con la sua macchina e non aveva nessuno con lui o una band. Abbiamo detto, ‘Che canzoni faremo?’ E lui, ‘Faremo alcune canzoni di Chuck Berry.’”.

Un nuovo incontro con Chuck Berry

Ebbero modo di rivedersi quando, nel 1995, la Rock and Roll Hall of Fame chiese al Boss e alla band di unirsi ancora una volta a Chuck Berry, anche se questa volta con un finale tutt’altro che brillante. Ecco cosa dichiarò in merito il chitarrista della E Street Band, Nils Lofgren, a Ultimate Classic Rock:

Emettevamo suoni orribili di fronte a uno stadio, tutto esaurito…Al culmine, quando nessuno aveva idea di come risolvere il problema, Chuck ci guarda tutti e inizia a camminare a passo d’uomo sul palco, lontano da noi. Esce dal palco, ci lascia tutti fuori a suonare in sei chiavi diverse senza un capobanda, sale in macchina e se ne va. Non credo che abbiamo mai partecipato a qualcosa di così orribile musicalmente da quando probabilmente avevamo 13 o 14 anni”. Nonostante questo intoppo, è chiaro che Bruce Springsteen adorava Chuck Berry. Il tipo di amore che si può dare solo a una superstar dalla quale prendere esempio.

Bruce Springsteen Rock

ultimo aggiornamento: 03-10-2021


Maluma in concerto a Milano nel 2022: ecco la nuova data

Rolling Stones, Mick Jagger: “Con Charlie Watts ci sono stati anche scontri”