Rino Gaetano, Istantanee e tabù: la data di uscita, le canzoni e tutti i dettagli sulla raccolta del cantautore calabrese, a 40 anni dalla sua scomparsa.

Rino Gaetano scompariva 40 anni fa, all’alba del 2 giugno 1981. Ma la sua musica, ancora oggi, è più viva che mai, e coinvolge generazioni e generazioni, anche tanti ragazzi che non hanno mai potuto vederlo dal vivo, ma nemmeno in video. L’eredità musicale del grande artista calabrese è incredibile, e ancora una volta verrà celebrata da una nuova raccolta: Instantanee e tabù. Scopriamo insieme tutti i dettagli su questa collezione.

Rino Gaetano, Istantanee e tabù: la nuova raccolta

Il nuovo progetto per onorare la memoria del cantautore, scomparso in maniera prematura, tragica e forse evitabile, sarà pubblicato il 25 giugno. Realizzato con la collaborazione di Anna e Alessandro Gaetano, questo box uscirà in più formati: quadruplo LP nero 180 grammi in edizione limitata con 40 brani, doppio LP colorato con 20 brani e doppio CD con 37 brani. Tre diverse versioni arricchite da un libretto originale curato da Paolo Maiorino.

Rino Gaetano
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/rinogaetano/

La tracklist prova a ricostruire in maniera precisa il percorso musicale dell’indimenticabile Rino, con alcune delle sue canzoni più importanti estratte dai sei album in studio e anche dal Q-Disc pubblicato con Riccardo Cocciante e Perigeo. A impreziosire il tutto, del materiale mai ascoltato emerso dai nastri dell’epoca. Materiale che contiene anche l’inedita Io con lei. Di seguito il post con la presentazione:

La morte di Rino Gaetano

La scomparsa di Rino rimane uno dei misteri e dei drammi che più hanno segnato la musica italiana. L’artista, nel brano Ballata di Renzo, aveva raccontato la storia di un’uomo che, investito da un’auto, moriva dopo essere stato respinto da diversi ospedali. Dieci anni dopo, in seguito al tragico incidente sulla Nomentana, lo stesso cantante si ritrovò ad essere soccorso dall’ambulanza, che lo portò in giro per vari ospedali romani. Purtroppo però, a causa della mancanza di strutture adeguate, fu respinto da molti, prima dell’approdo al Policlinico Gemelli quando ormai era troppo tardi. Un destino beffardo e baro che ha spento una delle menti geniali della nostra cultura.

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/rinogaetano/

TAG:
Rino Gaetano strillo

ultimo aggiornamento: 03-06-2021


Billie Eilish lancia il nuovo singolo Lost Cause

Nuovo album per Sinéad O’Connor: No Veteran Dies Alone