Renato Zero, Zerosettanta Volume 1: le canzoni e tutti i dettagli sul nuovo album del cantautore, che chiude la trilogia per i suoi 70 anni.

Renato Zero ha presentato il 27 novembre 2020 l’ultimo volume della sua trilogia Zerosettanta. L’ultimo, che in realtà è il primo. In conferenza stampa il cantautore romano ha parlato dei brani di questo disco, ma come al solito ha affrontato anche altri temi, discutendo anche di colleghi come Ultimo e Fedez.

Renato Zero: Zerosettanta Volume 1

Il nuovo disco del Re dei Sorcini chiude il viaggio iniziato il 30 settembre, nel giorno del suo 70esimo compleanno. Un viaggio composto da 40 canzoni inedite pubblicate in tre mesi, qualcosa di fuori dall’ordinario e fuori dalle regole dell’industria discografica italiana.

Renato Zero
Renato Zero

In conferenza stampa, l’artista romano ha parlato di questo progetto così: “La 40esima traccia è una ghost-track che riesce ad ascoltare solo chi ama Renato. Con questi tre album ho voluto regalare a tutti cibo per queste giornate solitarie e per rimettere in moto la fantasia grazie alla musica, stimolando i sentimenti in questa palestra delle mie canzoni“.

Renato ha affronato anche il tema del primo posto in classifica raggiunto dal suo progetto negli scorsi mesi: “Un artista di 70 anni così posizionato in classifica aiuta anche gli altri artisti. Tanti giovani artisti sembrano stanchi a 20 anni: voglio portarli con me sull’onda, questo è l’invito rappresentato dal mio primo posto“.

Renato Zero parla di Ultimo e Fedez

Nel corso della chiacchierata con la stampa, Renato Zero ha parlato anche di alcuni suoi giovani colleghi. Ad esempio Ultimo, artista per cui prova grandissima stima: “Ultimo ha una grande umanità, fa parte di una famiglia tosta, sono persone combattive, che non si arrendono. È un ragazzo che non ha avuto niente gratis: è sempre stato incoraggiato dalla mamma. Speriamo di vedere una gioventù preparata, come quella rappresentata da lui e Diodato: che non ci siano solo i talent“. E a proposito di Ultimo, Renato apre anche a una possibile collaborazione in futuro.

Per Fedez ha invece parole importanti in relazione al suo impegno per Scena Unita, il fondo per aiutare i lavoratori della musica e dello spettacolo: “L’operazione di Fedez è estremamente corretta e onesta. Crea una piattafuori al di fuori di sé per far confluire denaro da chi vuole, dall’Italia sensibile, non necessariamente dal pubblico dei concerti“.

Di seguito l’audio di Il tuo eterno respiro:

Riproduzione riservata © 2021 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 27-11-2020


La classifica degli album di Jimi Hendrix

I KISS annunciano uno speciale concerto in streaming per festeggiare Capodanno