L’amore sublime è il titolo del nuovo brano di Renato Zero. Il singolo è in rotazione radiofonica a partire dal 23 ottobre 2020.

Renato Zero presenta, ai suoi fan, un nuovo singolo, intitolato L’amore sublime. Il Re dei Sorcini, infatti, è ritornato nelle radio italiane, a partire dal 23 ottobre 2020, con questo nuovo brano che fa riferimento a uno dei temi più trattati della musica: l’amore. Il brano funge da estratto di Zerosettanta Volume 2, che arriva nei negozi e online, nelle piattaforme di music streaming, a partire dal 30 ottobre.

A questo progetto, si affianca Zerosettanta Volume 3, composto da 14 nuovi brani, che è stato presentato il 30 settembre, giorno del compleanno dell’artista, che ha compiuto 70 anni.

Renato Zero, il nuovo singolo L’amore sublime

L’amore sublime è il titolo del nuovo singolo di Renato Zero, estratto da Zerosettanta Volume 2.

Il video di L’amore sublime:

Il brano ha iniziato la sua rotazione radiofonica, a partire dal 23 ottobre 2020. Il 30 settembre, invece, è uscito Zerosettanta Volume 3, proprio in occasione del 70esimo compleanno dell’eclettico artista italiano.

I brani contenuti in questa raccolta sono: Il linguaggio della terra, L’angelo ferito, Come fai, Poca vita, Sta giù, Più amore, Chiedi Scusa, È l’età, Innamorato di me, Sognando sognano, Gli ultimi, Seduto sulla luna.

Renato Zero, in Zerosettanta Volume 2 ci sono 14 brani inediti

Zerosettanta Volume 2, che esce il 30 ottobre, contiene 14 nuove canzoni del Re dei Sorcini. In un post su Instagram, l’artista annuncia l’arrivo di questo nuovo progetto alla sua community.

Eccoci giunti nella seconda tappa, del nostro avvincente viaggio! Appunti. Riflessioni. Strategie. Su come poter affrontare una quantità di anni così impegnativi, ma nel contempo, così meravigliosamente intriganti. Accettando di buon grado l’idea, di ripartire ancora una volta, dal medesimo, insostituibile: ZERO!

Renato Zero
Renato Zero
TAG:
Renato Zero strillo

ultimo aggiornamento: 31-10-2020


Nuovo singolo per Anna: in arrivo Fast

AC/DC, Brian Johnson: “Mia madre è stata protagonista della Resistenza in Italia”