Paul McCartney torna a stuzzicare i Rolling Stones, storici rivali dei Beatles: le parole del bassista fanno il giro del mondo.

Ci sono dualismi che non terminano mai. Come quello tra Beatles e Rolling Stones, che è nato negli anni Sessanta, ha pervaso i decenni successivi ed è arrivato ancora oggi, a quasi 60 anni di distanza, in perfetta forma. Ad alimentarlo ancora una volta è stato Paul McCartney. L’ex Beatle, in questo periodo molto attivo sul fronte rivelazioni e chiarimenti, ha voluto stuzzicare i rivali di sempre con un commento che è parso non poco acido nei confronti di quelli che ormai da anni sono amici. Ecco le sue parole, destinate a far discutere.

Paul McCartney
Paul McCartney

Paul McCartney attacca i Rolling Stones

Il 79enne bassitsta e compositore, un pezzo di storia vivente della musica, può permettersi qualunque tipo di commento. Anche il più maligno nei confronti di un gruppo che, lo si voglia o no, ha fatto la storia della musica quanto gli stessi Beatles. Intervistato dal New Yorker, sir Paul si è lasciato andare a un poco fraintendibile commento: “Non sono sicuro di doverlo dire, ma loro sono una cover band blues, questo è un po’ quello che sono gli Stones“. Parole non proprio eleganti, solo leggermente ammorbidite con questa aggiunta: “Penso che la nostra rete fosse un po’ più larga della loro“.

Le dispute tra Paul McCartney e i Rolling Stones

Nonostante con il tempo i rapporti siano diventati di assoluto rispetto reciproco, in più occasioni McCartney ha avuto da ridire nei confronti degli Stones. In un’intervista di circa un anno fa, ad esempio, sottolineò le loro radici blues, molto pregnanti a distanza delle loro, che erano decisamente più varie: “Ci sono molte differenze, io amo gli Stones, ma sono d’accordo con chi dice che i Beatles erano migliori“.

A queste parole aveva risposto qualche settimana dopo Mick Jagger, leader degli Stones, sottolineando come Paul fosse un tesoro e che ovviamente tra le due band non c’era mai stata una vera competizione. “La grande differenza, però e un po’ seriamente, è che i Rolling Stones sono un grande gruppo da concerto, quando i Beatles non hanno mai nemmeno fatto un tour nelle arene o al Madison Square Garden con un sistema audio decente“, aveva aggiunto Jagger, sottolineando come i Fab Four si siano sciolti prima che il music business si evolvesse in senso ‘moderno’. “Questa è la vera grande differenza tra queste due band. Una è incredibilmente fortunata e suona ancora negli stadi, l’altra non esiste più“, la chiosa del cantante. Impossibile dargli torto.

Di seguito il video dell’ultimo singolo degli Stones:

Rock strillo

ultimo aggiornamento: 13-10-2021


Alessandra Amoroso annuncia le date dell’instore tour per Tutto accade

Ezio Bosso: le sue frasi più belle sulla musica e sulla vita