Alan Lancaster è morto: addio allo storico bassista e fondatore degli Status Quo, la band di Whatever You Want.

Brutto colpo per gli Status Quo: è morto Alan Lancaster, storico bassista della band per oltre 50 anni, nonché fondatore della stessa. L’artista, malato di sclerosi multipla, è morto all’età di 72 anni. A confermare la notizia è stato il giornalista Craig Bennett, un suo grande amico: “Ho il cuore spezzato“. Musicista di grandissimo spessore e persona dal carattere forte, nonostante la malattia non aveva mai smesso di partecipare a concerti e reunion della band.

basso
basso

Morto Alan Lancaster

Ho il cuore spezzato nell’annunciare la scomparsa di Alan Lancaster, re della musica di origine britannica, dio della chitarra e membro fondatore dell’iconica band Status Quo“, ha scritto Bennett sul suo account Facebook, sottolineando come Alan avesse suonato sempre, nonostante la malattia, davanti a migliaia di fan, con grande coraggio. “Adorava tornare con la band e il suo fedele esercito di Quo“, conclude il giornalista, addolorato per la scomparsa di un amico che era più di un semplice artista.

Chi era Alan Lancaster

Nato a Peckham il 7 febbraio 1949, Alan aveva iniziato a suonare fin da giovanissimo la tromba in un’orchestra jazz della scuola. Come membro della stessa orchestra aveva fondato il suo primo gruppo nel 1962. Con questa prima formaizone iniziò a suonare nei pub londinesi, prima di trasformari da Scorpions e Spectres a Status Quo.

Trovata la loro strada, hanno dato vita a una lunga avventura in salsa hard rock e rock and roll dalle evidenti radici boogie, con uno stile semplice ma efficace, in grado di piacere ai puristi ma anche a chi cercava solo ritmo per poter ballare. Tra i loro successi più famosi si ricorda Whatever You Want, brano tratto dall’album omonimo del 1979.

Rock

ultimo aggiornamento: 27-09-2021


Laura Pausini, lettera aperta a Draghi: “Vogliamo capienze al 100%”

“Ho perso una parte di me”: la dolorosa confessione di Al Bano