Da Down with the Sickness ad Asylum, le migliori canzoni del catalogo musicale dei Disturbed, band capitanata da David Draiman.

Pubblicando l’album di debutto The Sickness nel 2000, nel bel mezzo del nu-metal che divorava il mainstream, i Disturbed presero il controllo delle stazioni radio statunitensi e dei rock club britannici. Con il suo caratteristico piercing al mento e lo sguardo duro, il leader David Draiman era la bandiera portante e senza paura della band. Includendo più elementi hard rock e assoli nella loro musica, i Disturbed si presero una pausa nel 2011, prima di tornare con il sesto album Immortalized l’anno dopo.

chitarra elettrica rock
chitarra elettrica rock

Down with the Sickness (The Sickness, 2000)

Direttamente dall’era nu-metal, questo secondo singolo del loro album di debutto, intitolato Down with the Sickness, risulta crudo, in quanto la band non aveva ancora perfezionato quello che faceva. Pertanto, per una canzone come questa, avere un tale impatto sul mondo della musica è sicuramente meritato. È l’unico brano del gruppo ad essere stato certificato platino dalla RIAA e viene spesso utilizzata, da diverse squadre sportive, come canzone d’apertura. Il video:

Stricken (Ten Thousand Fists, 2005)

Stricken, estratta dall’album del 2005, Ten Thounsand Fists, è un’altra delle canzoni più apprezzate della band. Il titolo allude a una ferita o all’essere feriti da un’azione di qualcuno o qualcosa. In questa canzone, il cantante è ferito da qualcosa che una donna gli ha fatto. Quando dice: “Sono paralizzato da tutto quello che hai fatto, nell’abisso correrò“, vuol dire che non può perdonarsi per quello che è successo, come se fosse colpa la sua sventura subita. Il video:

Ten Thousand Fists (Ten Thousand Fists, 2005)

Scritta per celebrare i loro fan e descrivere il mare di pugni alzati che la band vede quando guardano verso la folla, la title track del loro terzo album – Ten Thousand Fists – è un vero e proprio inno, che invoca il potere dell’unità attraverso il metal. Un brano che aizza il pubblico e che lo coinvolge fino all’ultima nota. Il video:

The Night (Indestructible, 2008)

The Night è estratto dall’album Inderstructible, pubblicato nel 2009. La canzone parla della notte quale entità che funge da strumento liberatorio: quella forza redentrice alla quale la bandi vi si avvicina non dalla tipica prospettiva dell’oscurità di cui normalmente si parla, anzi la festeggia quale evento tanto atteso e auspicato. Il video:

Asylum – (Asylum, 2010)

Per concludere, citiamo Asylum, brano estratto dall’omonimo album, pubblicato nel 2010. Come sottolineò il frontman David Draiman in un’intervista – secondo quanto riporta Wikipedia – “La canzone riguarda la perdita di un amore, un grande amore, che porta qualcuno alla pazzia. Ma c’è un doppio significato per la parola “asylum”… “asylum” è classicamente conosciuto come manicomio… ma “asylum” significa anche un posto al sicuro, dove qualcuno può trovare rifugio. È pensato per sottolineare l’ambiguità del suo significato“. Il video:

TAG:
canzoni disturbed Rock

ultimo aggiornamento: 05-09-2021


Freddie Mercury: le migliori canzoni da solista

The Myth of the Happily Ever After è il nuovo album dei Biffy Clyro