Qualche curiosità sull’epica storia che c’è dietro Black Album, quinto album in studio dei Metallica, contenente Enter Sandman.

I Metallica hanno chiuso gli anni ’80 in qualità di band thrash metal regnante del rock ma, lungi dall’essere contenti di riposare sugli allori, hanno forgiato un percorso diverso per il loro quinto album – e, nel frattempo, hanno raggiunto un nuovo incredibile livello di successo mainstream. Le sessioni del Black Album iniziarono nell’autunno del 1990, con il produttore Bob Rock – che si occupò del successo numero 1 dei Mötley Crüe, Dr. Feelgood – dietro le quinte. Anche se la band aveva sicuramente goduto dei successi degli anni precedenti, l’assunzione di Rock sembrava segnalare che i Metallica stavano consapevolmente avviandosi a “corteggiare” un pubblico più vasto: qualcosa che capivano e su cui ironizzavano, anche prima che l’album fosse uscito.

Metallica
Metallica

Metallica, qualche curiosità su Black Album

La gente dirà che Bob ha fatto suonare i Metallica come Bon Jovi“, predisse James Hetfield in un’intervista congiunta con Kirk Hammett condotta da Guitar World nel 1991. “Non si rendono conto che nessuno ci frega, tranne noi. Bob si adatta bene nel programma e nella direzione in cui stavamo andando“. E aggiunse: “Volevamo creare un disco diverso e offrire qualcosa di nuovo al nostro pubblico. Odio quando le band smettono di correre rischi. Molte band hanno pubblicato lo stesso disco tre o quattro volte, e non volevamo cadere in quel solco“. Il video di Enter Sandman:

Avevano raggiunto un livello, ma non erano ancora nelle radio tradizionali“, disse Rock a Music Radar. “Quando sono venuti da me, erano pronti a fare quel salto. Molte persone pensano che abbia cambiato la band. Non l’ho fatto. Nella loro testa, erano già cambiati quando li ho incontrati“.

Quei cambiamenti hanno raggiunto i fan il 12 agosto 1991, quando il nuovo lavoro omonimo – chiamato informalmente Black Album a causa della sua copertina nera quasi anonima – è arrivato nei negozi. Anche se il singolo di apertura, Enter Sandman, ha dimostrato che i Metallica non avevano perso nulla della loro ringhiosa spavalderia, il suono della band era decisamente cambiato in alcuni modi molto evidenti.

Ho incontrato fan che pensano che l’album sia una schifezza”, brontolò Hammett in un’intervista del 1991 a Rolling Stone. “I miei amici, che sono davvero fan accaniti, hanno detto: ‘Beh, l’album non è così pesante. Voi ragazzi non siete così tosti come una volta.’ Io dissi, “Amico, stai cercando di dirmi che ‘Sad But True’ non è pesante? ‘Holier Than Thou’ non è pesante? Come definisci pesante?‘”

Black Album, la tracklist dell’album

Anche se Black Album fu un grande successo, cambiò la traiettoria futura dei Metallica in molti modi, mettendo in ombra gli sforzi successivi della band attuati per continuare a espandersi dal loro sound di base: alla fine, quel lavoro discografico ha rappresentato una sorta di boomerang per il gruppo, in quanto molti fan vedevano e – continuano a vedere – Black Album come il momento preciso in cui il gruppo è cambiato, nel bene e nel male. Tuttavia, per quanto tortuose possano essere state le sessioni e per quanto complicata possa essere stata l’eredità del disco, le canzoni hanno catturato qualcosa verso cui loro – e Rock – sono tornati ripetutamente nel corso degli anni.

Non è stato un disco divertente e facile da realizzare. Certo, ci siamo fatti qualche risata, ma le cose sono state difficili“, ha detto Rock a Music Radar. Non sapendo all’epoca che si sarebbero riuniti più di una volta durante i decenni successivi, ha ricordato: “Ho detto ai ragazzi, quando abbiamo finito, che non avrei mai più lavorato con loro. Anche loro la pensavano come me nei miei riguardi“. Di seguito, vi riportiamo la tracklist del Black Album, che fu pubblicato il 12 agosto 1991. Ecco le canzoni del disco:

1 – Enter Sandman
2 – Sad but True
3 – Holier Than Thou
4 – The Unforgiven
5 – Wherever I May Roam
6 – Don’t Tread on Me
7 – Through the Never
8 – Nothing Else Matters
9 – Of Wolf and Man
10 – The God That Failed
11 – My Friend of Misery
12 – The Struggle Within

Metallica Rock strillo

ultimo aggiornamento: 12-08-2021


Tori Amos tour 2022: data e biglietti del concerto in Italia

Le canzoni più tristi di tutti i tempi: da Tears in Heaven a Something in the Way