Marilyn Manson decapita Trump nel video di “Say10”

Il re delle provocazioni è tornato: nel suo video “Say10” Marilyn Manson taglia la testa del nuovo presidente USA Donald Trump.

All’indomani delle elezioni presidenziali, che hanno visto il trionfo del tycoon, Marilyn Manson rilascia una preview di “Say10”, ovvero il suo ultimo singolo. Un video truculento, come ci ha abituati il cantante americano. Diretto da Tyler Shields, Manson sfoglia la bibbia seduto su un trono, si lecca le dita e poi… e poi vediamo un corpo con la testa mozza: si tratta proprio di lui, Donald Trump.

Il perché di questa provocazione così truculenta lo ha spiegato lui stesso in una intervista rilasciata al Daily Best:

“Come artista il mio compito è fare domande, rispondere è dovere del pubblico qualunque sarà il risultato. Il video è stato creato per far pensare la gente. La posta in gioco è molto più grande: è la disperazione che porta le persone a credere a ciò che predica un miscredente”.

E ancora, Manson chiama in causa le responsabilità del suo essere un artista, e molto famoso:

“È stato tutto trasformato in un circo, in uno spettacolo. Sembra sia arrivato il momento per me in quanto artista, e soprattutto in quanto artista americano, di fare qualcosa che riesca a provocare un nuovo corso di domande che non si limitino a essere semplici affermazioni”.

Manson non ha votato

Il cantante americano ha dichiarato di non aver votato alle elezioni presidenziali USA: come ha detto lui, testualmente, non voleva sentirsi obbligato a scegliere “fra mer*a di cane e mer*a di gatto”.

Dichiarazioni forti, certo, ma sicuramente non quanto il suo videoclip, che sarà l’apripista del suo nuovo album, l’omonimo “Say10” (che si pronuncia “seiten”, quindi è una chiara assonanza con Satana).

Il nuovo album di inediti dovrebbe uscire il giorno di San Valentino, ovvero il 14 febbraio del prossimo anno.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-11-2016

Caterina Saracino