Il leader degli Afterhours, Manuel Agnelli, commenta la vittoria dei Maneskin al Festival di Sanremo. Ecco le sue parole.

La 71esima edizione del Festival di Sanremo è stata vinta dai Maneskin. “Hanno incarnato la libertà del rock“, ha detto a Rockol, Manuel Agnelli, leader degli Afterhours, il quale ha notato nel gruppo la scintilla del successo già dalla sua partecipazione a X-Factor. “Finalmente una parte di pubblico si è finalmente sentita rappresentata in televisione e a Sanremo“, sottolinea nella stessa intervista.

Manuel Agnelli sulla vittoria dei Maneskin a Sanremo: “Hanno incarnato la libertà del rock”

I Maneskin hanno trionfato sul palco dell’Ariston, vincendo la 71esima edizione del Festival di Sanremo.

Manuel Agnelli
Manuel Agnelli

Una vittoria sostenuta e acclamata anche da Manuel Agnelli, leader degli Afterhours, il quale è stato mentore del gruppo capitanato da Damiano David nell’edizione 2017 di X-Factor e con il quale si è esibito sul palco dell’Ariston con la cover di Amandoti dei CCCP – Fedeli alla linea.

Il video:

Il cantante – nel corso di una intervista a Rockol – ha spiegato che ha sempre sostenuto che fossero in gamba e con grandi doti, ma mai si sarebbe aspettato vederli raggiungere il podio durante la kermesse musicale italiana. Ecco le sue parole:

Mi aspettavo che facessero bene, si vedeva che c’era una dose di energia e freschezza che negli altri non c’era. Ma che i Maneskin potessero vincere… Non osavo crederci. Però dopo la cover che abbiamo fatto assieme mi sono accorto di quanta attenzione c’era attorno a questi ragazzi“.

I Maneskin protagonisti di “una rinascita del rock”?

Nell’intervista sopra citata, si è parlato anche di una “rinascita del rock” sostenuta da molti dopo l’esibizione e la vittoria del gruppo. Agnelli, in merito, ha una sua idea:

Un discorso che non mi interessa, lo lascio ai farisei dell’alternativo. Sta già avvenendo, perché c’è già una necessità di linguaggio, di parlarsi liberamente senza gli stilemi che stanno imponendo ai ragazzi, che sono diventati talmente saturanti e soffocanti da imporsi“.

E aggiunge: “Lo stiamo vedendo in Inghilterra con i gruppi di neopunk, come Idles o Fontaines D.C. Non tanto come suoni, ma come voglia di viversi nella musica in maniera più sincera“. I Maneskin lanceranno Teatro d’ira – Vol. I, il nuovo album che uscirà il 19 marzo 2021, a tre anni dalla pubblicazione de Il ballo della vita, primo lavoro discografico della band romana.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

Maneskin

ultimo aggiornamento: 08-03-2021


Le migliori canzoni di Antonello Venditti

Elodie: il calendario dei concerti del 2021